Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

«Save the Frogs Day» arriva anche in Valle d'Aosta con l'evento «CrapaudsTrekking»

redazione 12vda.it

E' nell'ambito del «Save the Frogs Day 2013», evento promosso a livello mondiale per la sensibilizzazione e l’educazione sulla tematica degli anfibi e del loro declino che, sabato 27 aprile, l’assessorato dell’agricoltura e risorse naturali organizza un «CrapaudsTrekking», un’operazione di liberazione, in ambito naturale, di migliaia di girini di rospo e di rana rossa. I rilasci dei girini saranno effettuati ad Antey-Saint-André a partire dalle ore 10, prima al «Coin Nature R.A.N.A.» e successivamente al lago di Lod. Trattandosi di interventi di valore ecologico ed educativo l’iniziativa sarà aperta ai volontari che desiderino parteciparvi.
Il «Save the Frogs Day» è un evento internazionale istituito dall'associazione americana «Save the Frog» nel 2008. In questi anni alla manifestazione hanno partecipato più di 40 paesi, con centinaia di eventi organizzati in tutto il mondo. Quest'anno la «Societas Herpetologica Italica», l’associazione nazionale che comprende i principali studiosi di rettili e anfibi, tra cui molti ricercatori e professori universitari, ha sostenuto il «Save the Frogs Day 2013» con l’invito a promuovere in tutto il paese seminari, laboratori e attività didattiche, mostre, proiezione di filmati, escursioni, visite guidate in aree umide o a collezioni museali, o qualsiasi altra attività volta a promuovere attivamente il mondo degli anfibi e la loro salvaguardia.