Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Il valdostano Pierre Meynet è il miglior sommelier "under 18" d'Italia: ha vinto il titolo ad Arezzo, nella villa di Ferragamo

redazione 12vda.it
Pierre Meynet

Il valdostano Pierre Meynet è il miglior sommelier "over 18" d'Italia: il titolo lo ha vinto lo scorso martedà 18 marzo, nella tenuta "Il Borro", a San Giustino Valdarno, località in provincia di Arezzo, dove si è svolta l'edizione 2014 del concorso "Miglior sommelier junior d'Italia", che ha mostrato il talento e la preparazione di diversi giovanissimi sommelier provenienti da istituti superiori di tutta Italia.
Pierre Meynet, studente dell'"Istituto professionale alberghiero" di Châtillon, ha vinto davanti a Carlotta Mollar dell'istituto "Formont" di Valsusa Oulx, in provincia di Torino, ed a Rosa Roca dell'"Ipssar Manlio Rossi Doria" di Avellino.
Per quanto riguarda gli "over 18", il primo posto è andato a Jessica Michelutti dell'"Isis B. Stringher" di Udine che ha preceduto Sara Minini dell'"Istituto alberghiero" di Molfetta, in provincia di Bari ed Ylenia Mezzapelle dell'"Istituto G. Casini" di La Spezia.
La giuria che ha valutato le prove dei giovani sommelier è stata presieduta da Cristiano Cini, responsabile nazionale dei concorsi della "Associazione italiana sommelier - Ais", e composta da Maurizio Zanolla, corresponsabile dei concorsi "Ais", e da Lorenzo Giuliani, relatore e commissario "Ais": «esprimiamo i sensi di tutta la stima per il successo conseguito da Pierre Meynet in questa importante occasione - evidenziano dalla "Ais" della Valle d'Aosta - facendo le nostre personali congratulazioni alla "Fondazione per la formazione professionale turistica" che conferma e testimonia quanto siano importanti e formativi la tenacia, la determinazione, lo studio e la passione con cui ha saputo ben coltivare ed accompagnare l'allievo in questo importante percorso».

timeline