Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Il 1° agosto arriverà a Les Combes di Introd Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano, che verrà insignito della cittadinanza onoraria, non senza polemiche

Roberto Guscelli
Vittorio Anglesio e Tarcisio Bertone

Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano, arriverà giovedì 1° agosto a Les Combes di Introd, per una vacanza strettamente privata di circa due settimane tra la quiete delle nostre montagne, nella villetta papale, con la partenza ancora da programmare ma che presumibilmente sarà tra il 13 e il 15. Ad Introd speravano nella visita di Papa Francesco e l'invito, come riferisce il sindaco, Vittorio Anglesio «era stato già consegnato al Pontefice, impossibilitato però quest'anno a venire a causa della "Giornata Mondiale della Gioventù" che lo porterà in Brasile dal 23 al 28 luglio».
Confermata invece l'attribuzione della cittadinanza onoraria al cardinale Bertone, offerta dal Consiglio comunale di Introd, anche se con strascichi di polemiche da parte delle forze di minoranza che, in disaccordo con la decisione, sono uscite dall'aula nel momento del voto: «è stata una situazione imbarazzante - confida Anglesio - visto che la ritengo una mancanza di rispetto verso una personalità così importante del Vaticano. Un episodio che non merita nessun commento, una pessima figura».
Il "niet" da parte della minoranza, guidata da Bruno Rollandoz, è arrivato dopo una esposizione del personaggio da insignire, nel quale «due erano i punti fondamentali che ci avevano portato a questa decisione - ribadisce il primo cittadino di Introd - il primo per mantenere stretti e forti i legami verso il Vaticano, e il secondo per riconoscenza verso i Salesiani, dato che non bisogna dimenticare che la colonia è di proprietà dei Salesiani, quindi è grazie anche ai buonissimi rapporti che si sono tra noi e loro che ci hanno permesso di avere per tanti anni due papi in vacanza nel nostro Comune, ed ovviamente il tutto dovuto anche al grande ruolo giocato proprio dal cardinale Bertone».
Un riconoscimento del grande attaccamento alla Valle d'Aosta dimostrato dal cardinale Tarcisio Bertone, che ha passato le sue vacanze estive per ben otto volte «cinque come segretario di Stato - conclude Anglesio - alcune volte come Arcivescovo di Genova ed altre come Salesiano».
L'unico appuntamento ufficiale, aperto al pubblico, sarà solo la messa nella chiesa di Introd, prevista alle ore 17.30 di domenica 11 agosto, dopo aver ricevuto, in Municipio, la tanto discussa cittadinanza onoraria.

timeline