I Carabinieri hanno identificato i due clandestini senegalesi che hanno venduto la droga a David Pezzana. A Chamois scoperto un 38enne ucciso da un'overdose

redazione 12vda
Marco Vielmo

Sono due pregiudicati senegalesi gli spacciatori che hanno venduto lo stupefacente a David Jean Laurent Pezzana, l'imbianchino 31enne morto nella sua abitazione di Saint-Vincent lo scorso venerdì 22 aprile, due giorni dopo che la compagna aveva dato alla luce la loro bambina: «le indagini sono partite dall'analisi dei telefoni della vittima - spiegano i Carabinieri di Châtillon - Saint-Vincent - ed in questo modo sono stati indentificati e denunciati i due spacciatori che hanno gli venduto le ultime dosi fatali di droga, trovato morto per presunta overdose. I due, entrambi clandestini, spacciavano crack, eroina e cocaina sulla piazza di Torino ed hanno venduto lo stupefacente che è costato la vita al giovane neo papà».

Nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 maggio, Marco Vielmo, 38enne originario di Venezia, domiciliato a Chamois, lavoratore stagionale presso il "Rifugio alpino l'Ermitage", è stato trovato morto nella sua abitazione. Il decesso presenta caratteristiche simili a quello di Pezzana: «quando siamo giunti sul posto - aggiungono i Militari dell'Arma - abbiamo trovato a terra la siringa dell'ultima dose fatale».