Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Meno denunce, capillarità sul territorio e prevenzione nel bilancio dell'attività nel 2017 dei Carabinieri di Aosta

comunicato stampa
Il Capitano Danilo D'Angelo, comandante dei Carabinieri di Aosta

Nel 2017 presso le otto stazioni territoriali dei Carabinieri (Aosta, Valpelline, Etroubles, Saint-Pierre, Cogne, Morgex, La Thuile e Courmayeur) e le due aliquote "operativa" e "radiomobile" del "Nucleo operativo e radiomobile" che insistono sui 36 Comuni su cui ha competenza la Compagnia Carabinieri di Aosta, sono stati denunciati 1.329 delitti a fronte dei 1.455 nello stesso periodo, con una diminuzione di circa il 15 per cento.

Sul totale dei delitti denunciati nel 2017 sono 286 i reati in cui si è scoperto l'autore: sono state denunciate in stato di libertà 326 persone e 29 tratte in arresto. Sono in netta diminuzione i reati predatori in generale (718 nel 2016 fronte di 613 nell'anno appena terminato, il venti per cento): i reati in abitazione risultano stabili. A fronte di sei rapine nel 2016 se ne registra solo una a Courmayeur con l'arresto dell'autore. In calo del venticinque per cento i furti su auto in sosta ed i furti negli esercizi commerciali. I risultati operativi nel settore hanno portato all'arresto di quattro soggetti e alla denuncia di 37.

Particolare attenzione è stata rivolta anche all'attività di contrasto allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti, con tre arresti, sette denunce ed ottanta assuntori segnalati all'autorità prefettizia, soprattutto di droghe del tipo marijuana ed hashish. Sono state sequestrate 289 piante di marijuana, quattrocento grammi circa della stessa sostanza stupefacente, venticinque grammi di cocaina, un chilogrammo di hashish, circa 19mila euro, frutto di attività di spaccio.

L'attività preventiva svolta quotidianamente dai reparti dell'Arma dei Carabinieri presenti sul territorio è stata di rilievo, mettendo in campo seimila servizi di pattuglia-perlustrazione, con il controllo di 23mila soggetti ed un veicolo. Inoltre sono state inviate proposte di misure di prevenzione personali (avvisi orali, fogli di via obbligatori e sorveglianza speciale), valido strumento preventivo.

Sono state organizzate di concerto con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado varie conferenze sulla legalità: coinvolgendo le parrocchie, le Amministrazioni comunali e le associazioni sono state svolte degli incontri per prevenire le truffe agli anziani.

In sintesi una forte attività di controllo del territorio ha portato ad una diminuzione dei reati in generale e sui reati denunciati dai cittadini è considerevolmente aumentata l'attività repressiva dei Carabinieri, volta a individuarne gli autori dei reati con dei risultati tangibili ed evidenti. Tali risultati possono essere ancora più implementati con maggiori segnalazioni dei cittadini al numero di emergenza "112" europeo, per rispondere in maniera efficace al fenomeno delinquenziale, soprattutto predatorio che interessa il nostro territorio.