Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Sette migranti eritrei scoperti nello stabilimento "Heineken" di Pollein: si erano nascosti in un tir sperando di arrivare in Costa Azzurra

comunicato stampa
Un tir all'interno dello stabilimento 'Heineken' di Pollein

Nella tarda serata di giovedì 22 febbraio i Carabinieri della Compagnia di Aosta concludevano le procedure di identificazione di sette cittadini eritrei maschi, di cui un minore, rintracciati alle ore 13 circa in località Autoporto, a Pollein, all’interno del complesso industriale "Heineiken" da dipendenti della ditta intenti allo scaricamento di merci, contenute in Tir con targa bulgara.

All’esito dei primi accertamenti i Carabinieri ricostruivano la dinamica degli avvenimenti: i profughi si nascondevano all’ interno del rimorchio a Ventimiglia per oltrepassare la frontiera, con l’intento di arrivare in Francia, in Costa Azzurra.

Alla fine delle procedure effettuate in simbiosi con gli uffici di Prefettura preposti all’accoglienza i migranti e la "Croce Rossa italiana" di Aosta, i migranti venivano accolti dalla cooperativa "La Sorgente", in attesa delle procedure ex art. 15 T.U.L.P.S. (invito a presentarsi alla Questura della Provincia dove ha dichiarato di vivere, n.d.r.), di competenza della Questura di Aosta.

timeline