Due alpinisti lituani salvati sul Gran Paradiso da "Air Zermatt": erano bloccati in quota dopo essere stati colpiti da una scarica di sassi

redazione 12vda.it
I due alpinisti salvati e l'elicottero di 'Air Zermatt'

Due alpinisti di nazionalità lituana, bloccati sulla parete Nord del Gran Paradiso sono stati recuperati da un elicottero di "Air Zermatt" con a bordo una guida del "Soccorso alpino" valdostano. Gli alpinisti, ben equipaggiati, si trovavano poco sotto la vetta, 3.900 metri di quota, ed erano in difficoltà a causa di una scarica di sassi che ha provocato, ad uno dei due, dei traumi ad una gamba, costringendoli a fermarsi.
I due hanno dato l'allarme alle ore 18.30, troppo tardi per un intervento con l'elicottero della "Protezione civile" che, per legge, non può effettuare missioni di soccorso notturne. Di qui la decisione di fare intervenire i colleghi elvetici di "Air Zermatt", sulla base di accordi di mutua collaborazione siglati dodici anni fa con le autorità del Vallese, e di impiegare un tecnico del "Soccorso alpino" valdostano, per l'opportuna conoscenza del territorio.
I due alpinisti sono stati portati al "Pronto soccorso" dell'ospedale "Parini" di Aosta per gli accertamenti diagnostici e le cure necessarie.

Ultimo aggiornamento: 
Martedì 31 Ottobre '17, h.22.50

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.