Un bimbo si perde nei boschi mentre faceva una passeggiata con il nonno, che accusa un malore e muore

redazione 12vda.it

Un bimbo di dodici anni, residente in provincia di Milano, in villeggiatura con i parenti ad Introd, si era smarrito, nel primo pomeriggio di sabato 5 agosto nei boschi della zona, mentre era a passeggio con il nonno, il 70enne Ernesto Costa, che improvvisamente ha accusato un malore, si è accasciato al suolo ed è purtroppo, deceduto.

Il piccolo, nel tentativo di cercare una zona in cui vi fosse copertura del segnale di telefonia mobile per chiedere soccorso, ha perso l'orientamento ma, una volta che ha trovato campo ha contattato la "Centrale unica del soccorso" e, grazie alle indicazioni che ha saputo fornire agli operatori, è stato trovato sulla strada poderale che collega i Comuni di Introd e Rhêmes-Saint-Georges: avvistato con il supporto dell'elicottero della "Protezione civile", è stato quindi raggiunto dai Vigili del Fuoco.
Il dodicenne era in buone condizioni di salute ma spaventato e confuso: è stato quindi visitato dal medico dell'elisoccorso ed affidato alle cure dello psicologo del Nucleo psicologico dell'emergenza ed accompagnato a casa dai parenti.

Nella mattinata l'elicottero era intervento a Gressoney-La-Trinité, sul Monte Rosa, nella zona "Roccette Casati",  nella via verso i rifugi "Gnifetti" e "Mantova" per soccorrere un escursionista 71enne vercellese, che ha riportato diverse contusioni ma non versa in gravi condizioni. Nel pomeriggio, l'elicottero è ripartivo verso Prè-Saint-Didier dove, nella piscina, un 76enne torinese è morto subito dopo essere entrato nell'acqua a causa di un malore..

Ultimo aggiornamento: 
Sabato 5 Agosto '17, h.18.15

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.