Un rogo di cinque ore danneggia seriamente la "Falegnameria Bollon" a Charvensod: il rogo sembra doloso, forse un vandalismo

redazione 12vda.it

Nessuna vittima, ma un'attività artigianale da ripristinare totalmente, pesantemente danneggiata dalle fiamme che hanno bruciato per cinque ore: la "Falegnameria Bollon", dove è impegnata tutta la famiglia di Diego Bollon, in località Pont Suaz a Charvensod è in ginocchio. L'attività è assicurata, ma rimettere a posto ed in sicurezza tutta la struttura e riprendere a lavorare sarà sicuramente lungo, difficile ed impegnativo, con un interrogativo pesante come un macigno su chi e perché potrebbe avere causato il rogo.

L'incendio, infatti, pare sia doloso: le fiamme si sono alzate verso le ore 23.30 di giovedì 14 settembre, probabilmente dalla catasta di assi in legno di fronte all'ingresso del laboratorio. Il fuoco, alimentato dal forte vento, ha bruciato tonnellate di materiale, piegando anche la struttura dove erano stoccate le assi, incenerendo le porte e le finestre che erano in esposizione.
Le fiamme hanno distrutto anche l'impianto elettrico e solo l'impegno dei Vigili del fuoco, che hanno lavorato fino alle ore 5 di venerdì 15, ha impedito che l'incendio si propagasse al vicino gommista.

Bollon, artigiano che opera in Valle da decenni, ha spiegato ai Carabinieri, che stanno indagando sull'accaduto, di non avere nemici, almeno evidenti: i rilievi dei Vigili del fuoco non avrebbero fatto emergere tracce di eventuali acceleranti ma pare essere esclusa l'ipotesi di un innesco accidentale e si farebbe strada l'idea del vandalismo sul quale si è perso il controllo. Il controllo dei filmati della videosorveglianza potrebbe chiarire le cause del terribile rogo.

Ultimo aggiornamento: 
Venerdì 15 Settembre '17, h.08.10

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.