Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Quindici giorni di chiusura per la discoteca "Fashion" di Quart, dopo che sono stati serviti alcolici a ragazzi under sedici

redazione 12vda.it
Un'immagine dalla pagina 'Facebook' della discoteca 'Fashion'

"Mi raccomando come sempre super carichi". Si legge così, sulla pagina "Facebook" della discoteca "Fashion" di Quart, nel post, pubblicato nel pomeriggio di lunedì 10 aprile, che informa i propri "amici" che per le prossime due settimane il locale notturno non sarà aperto al pubblico, senza, ovviamente, citare il fatto che il questore di Aosta, Pietro Ostuni, ne ha disposto la sospensione della licenza.

Nello scorso mese di febbraio, infatti, gli agenti della Polizia amministrativa e sociale, insieme agli ispettori dell'Ufficio di igiene sanitaria pubblica regionale, hanno proceduto ad un controllo "durante il quale - si legge in una nota della Questura - hanno accertato che, nel corso di una serata riservata agli studenti, erano state somministrate bevande alcooliche a minori di sedici anni, Il titolare, un 42enne aostano, è stato denunciato per tale abuso ed inoltre, gli è stata contestata la violazione dell'articolo100 del Testo unico delle leggi di Pubblica sicurezza, che prevede la sospensione della licenza qualora vi sia un pericolo per l'ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini".

Nonostante non sia la prima volta che nel locale di Quart vengano serviti delle bevande alcoliche a chi, per legge, non può berle, il titolare del "Fashion" non si è perso d'animo e, dopo la sospensione della licenza, ha spostato gli eventi programmati nelle prossime due settimane in un locale nel centro di Aosta assicurando ai clienti di far loro "gustare un anticipo dell'estate che sta arrivando!".

ultimo aggiornamento: 
Martedì 11 Aprile '17, h.15.05

timeline