Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Tre ladri arrestati dalla Polizia dopo che avevano rubato una collana in una gioielleria ad Aosta. Nella loro auto trovati soldi ed articoli telefoni

redazione 12vda.it
La gioielleria dove è avvenuto il furto

Elisabeta ed Elena Caldarar, rispettivamente di 28 e 22 anni, e Ciurar Berjiano, 24 anni, tutti di origine rumena, hanno patteggiato nella mattinata di sabato 16 settembre, nel processo per direttissima, una condanna di anno di reclusione e trecento euro di multa, per il reato di furto aggravato ai danni di un commerciante di Aosta: la pena è stata sospesa ed i tre sono tornati in libertà.
I ladri erano stati arrestati e trattenuti nelle celle di sicurezza dagli agenti della "Volante" della Questura di Aosta nel pomeriggio di venerdì 15 dopo aver rubato in nella gioielleria "Les Bijoux", in via Sant'Anselmo: "intorno alle 18.30 - si legge in una nota - in una gioielleria del centro nei pressi dell'Arco di Augusto, una donna è stata notata impossessarsi di qualche prezioso dalla vetrina mentre la proprietaria era distratta dalla coppia. Personale della Polizia locale e personale in borghese della Questura, in servizio nel centro storico, ricevuta la segnalazione, hanno seguito i tre che si sono diretti verso il parcheggio. Gli Agenti della Volante sono intervenuti mentre salivano sull'auto dove era ad aspettarli un quarto complice. Dal controllo e perquisizione, addosso ad una delle donne, è stata rinvenuta una collana di cospicuo valore asportata poco prima dalla vetrina".

Ad accorgersi del furto è stato un uomo che stava consumando in caffè nel dehors del vicino bar, che ha allerato le Forze dell'ordine: "nel bagagliaio dell’autovettura in disponibilità dei tre - aggiungono i poliziotti - che era già stata segnalata qualche mese fa in provincia di Udine in quanto gli occupanti si erano resi responsabili di molteplici tentativi di spendita di banconote false, sono stati rinvenuti una cospicua somma di denaro e articoli telefonici sulla cui provenienza sono in corso accertamenti".

 

ultimo aggiornamento: 
Sabato 16 Settembre '17, h.13.10

timeline