Un 32enne aostano arrestato dalla Polizia mentre tornava da un viaggio di approvvigionamento con due etti di hashish

redazione 12vda.it

Daniele Di Lella, 32enne aostano, arrestato dagli agenti della "Squadra mobile" della Questura di Aosta nel pomeriggio di martedì 18 aprile, in flagranza di reato di spaccio di sostanze stupefacenti, ha patteggiato, nel processo per "direttissima" al Tribunale di Aosta, una condanna ad otto mesi di carcere, ottenendo la sospensione della pena e tornando quindi in libertà.

Di Lella era stato fermato dagli agenti della "Narcotici" mentre transitava in auto ed aveva opposto resistenza, spintonando e tentando la fuga: «bloccato e sottoposto a perquisizione, si è constatato che era di ritorno da un viaggio di approvvigionamento fuori Valle - spiegano in Questura - sono stati rinvenuti due panetti di hashish del peso di circa duecento grammi, settanta grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Nel corso della perquisizione domiciliare sono state trovate altre modiche quantità di stupefacente ed il necessario per il taglio e confezionamento».

Ultimo aggiornamento: 
Mercoledì 19 Aprile '17, h.20.10

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.