Trecentomila euro per l'alternanza scuola-lavoro. Le "adaptations" si fermano il 31 agosto, ma i risultati della sperimentazione verranno analizzati dal Comitato tecnico

comunicato stampa
Un momento dell'incontro in Regione con i sindacati della scuola

Il presidente della Regione, Laurent Viérin, l'assessore regionale all'istruzione e cultura, Emily Rini, il sovraintendente agli studi, Fabrizio Gentile, ed i dirigenti regionali hanno incontrato le Organizzazioni sindacali del comparto scuola per la prosecuzione del tavolo di lavoro avviato alcune settimane fa, per la condivisione di alcune soluzioni da mettere in campo per venire incontro alla richieste del mondo della scuola valdostana.

Durante l'incontro è stata definitivamente risolta la questione dei fondi da attribuire alle scuole per le attività di "alternanza scuola-lavoro": poco meno di 300mila euro saranno attribuiti dall'Amministrazione regionale alle Istituzioni scolastiche superiori per la realizzazione dei relativi progetti, a partire dal prossimo anno scolastico.
La riunione è proseguita con l'esame della questione relativa alle cattedre di tecnologia: a decorrere dal prossimo anno scolastico, le cattedre saranno costituite da tre moduli settimanali, di cui uno in compresenza con un'altra disciplina per il potenziamento delle competenze digitali degli studenti valdostani, portando un incremento organico di sette unità e modificando alcuni provvedimenti legislativi regionali.

Per quanto riguarda le "adaptations", il confronto prosegue ed è stato ribadito che la sperimentazione terminerà il 31 agosto prossimo: il tavolo di confronto proseguirà anche tenendo conto di quanto emergerà venerdì 16 marzo, giorno in cui è già stato convocato il "Consiglio scolastico regionale". Si procederà poi all'audizione del comitato tecnico, che in questi mesi ha monitorato gli esiti di questo biennio sperimentale ed ha ascoltato una rappresentanza di tutti i collegi docenti delle scuole della regione sulla sperimentazione in atto: «prosegue con esito positivo - ha dichiarato il presidente della Regione - il tavolo di confronto aperto con le Organizzazioni sindacali per dare risposte alle istanze del mondo scolastico ed alle richieste che sono arrivate anche dai collegi docenti. In questo senso abbiamo lavorato per arrivare a dare ritorno concreto per quanto attiene il reperimento delle risorse finanziarie per l'alternanza scuola-lavoro, settore fondamentale per lo sviluppo del nostro sistema scolastico e la più volte sollecitata questione del potenziamento degli organici, con particolare riferimento alle cosiddette cattedre digitali. Sulla questione delle "adaptations", prosegue il lavoro per addivenire ad una definitiva soluzione».

«A conclusione di quest'ultimo incontro con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della scuola esprimo grande soddisfazione per come sta procedendo la trattativa, che oggi ha dato i primi frutti a favore del mondo scolastico valdostano - ha aggiunto l'assessore Emily Rini - questo è un primo passo importante, direi fondamentale nell'ambito del tavolo di confronto avviato nelle settimane scorse, anche se, proprio perché non sono mai stata avvezza ad "iniziative-spot" ed alla politica dei proclami, serietà e correttezza impongono che i risultati complessivi di questa trattativa, in particolare per quanto riguarda gli aspetti finanziari contenuti nelle diverse manovre in corso, vengano poi spiegati nel dettaglio al termine dei lavori di questo tavolo aperto con le organizzazioni sindacali della scuola».

«Sulle "adaptations" il confronto rimane aperto - ha proseguito la Rini - anche perché è dalle numerose esperienze positive maturate sia nel passato che nel corso di questo biennio di sperimentazione che bisogna ripartire. Ferma restando l'importanza dell'insegnamento della lingua francese, la riflessione è quanto mai aperta sulle modalità più idonee per l'insegnamento plurilingue, anche alla luce del fatto che, così come sottolineato dalle stesse organizzazioni sindacali, l'importanza dell'insegnamento della lingua inglese a scuola è stata ribadita dalle stesse famiglie dei ragazzi».

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.