Ancora miglioramenti grafici per 12vda, sempre "responsive", con diverse innovazioni e tante citazioni del passato, per celebrare i dodici anni di attività

Angelo Musumarra
La rinnovata versione di 12vda, come compare sugli smartphone

Dopo dodici anni di attività, 12vda ha aggiornato per la quinta volta la propria impostazione grafica, con l'obiettivo di offrire ai propri lettori un'esperienza di navigazione e lettura sempre più piacevole ed adeguata all'evoluzione tecnologica e di utilizzo. Infatti, dopo essere stati la prima testata giornalistica a presentarsi, nel 2014, in maniera "responsive" (vale a dire ad adattarsi automaticamente al device con il quale viene letto), si è scelto, proprio in occasione del dodicesimo compleanno, di creare un nuovo "vestito" del nostro quotidiano on line, autocitando le precedenti versioni e migliorando di molto la qualità generale del sito Internet.

Così dall'essenziale "monocolonna" della quarta versione, introdotta nel 2013, proprio per essere il più possibili simili sia sugli smartphone che sui monitor dei computer (scelta che abbiamo poi ritrovato, nel 2015 sul sito di Palazzo Chigi), siamo tornati alle due colonne dove manteniamo foto grandi e dove in evidenza c'è la "notizia del giorno", tipica della seconda versione, implementata nel 2008.
Nella prima pagina, oltre alle principali manifestazioni in Valle d'Aosta, alle ultime gallery, ai video, ai blog, ai nostri "tweet" ed a quelli dei partner dell'agenzia "Askanews", ci sono i titoli di iltrillodeldiavolo.it (il nostro "fratellone" culturale nazionale) e le principali notizie, in maniera simile a come si presentavano nella quarta versione del sito. Più in basso si potranno leggere le notizie per categoria, nello stesso modo in cui erano presenti nella terza versione di 12vda, quella che, nel 2010, aveva visto l'introduzione delle finestre scorrevoli (i cosiddetti "showcase"), ormai presenti su quasi tutti i siti web, e che abbiamo quindi deciso di togliere, lasciando al lettore la libertà di scegliere dove e come vuole cliccare, senza doverlo fare aspettare.
Ovviamente non mancano i nostri "tweet", presentati in maniera innovativa e pratica, ed il link alla nostra pagina "Facebook" (dove vi assicuriamo di non mai "comprato" nessun "amico", così come su "Twitter") e l'indispensabile pubblicità, che abbiamo cercato di inserire in maniera non disturbante, ma che vi invitiamo a cliccare, in quanto ci permette di sostenerci economicamente. 12vda, infatti, non chiede soldi ai propri lettori, neppure indirettamente, accedendo a contributi pubblici od a "donazioni".

Non vi sarà sfuggito che abbiamo anche cambiato colore, partiti col giallo, negli anni siamo passati al blu e poi al bianco: dopo una breve parentesi "rossa", abbiamo deciso di tornare al nostro caretteristico blu, nell'aggiornamento di fine 2016, che ha risolto alcuni "bug". L'auspicio è che questo nostro sforzo nell'essere aggiornati ed innovativi, possa trovare il gradimento dei numerosi lettori che da dodici anni ci seguono, nonché degli inserzionisti che, nonostante la lunga crisi, non smettono di confermare la loro fiducia.
Per tutti voi confermiamo il nostro impegno nell'offrirvi gratuitamente un'informazione indipendente ed attenta, "tenendo botta" in questo periodo difficile e complicato, nella speranza di essere, quanto prima, testimoni di una rinnovata ripresa economica e sociale per tutta la Valle d'Aosta.

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.