Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Dal Governo della Lega 4 milioni di euro per il contrasto del rischio idrogeologico in Valle d’Aosta

comunicato stampa

Si è riunito mercoledì 24 luglio, il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE). Nella corso della seduta, a cui ha partecipato anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, sono stati sbloccati più di 50 miliardi di euro per le infrastrutture, l’ambiente e le politiche di coesione. Il CIPE, a seguito dell’attività della Cabina di regia Strategia Italia, ha inoltre approvato un piano del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare che comprende 263 interventi immediatamente cantierabili entro il 2019 per fronteggiare il dissesto idrogeologico per un importo di oltre 315 milioni di euro.
Il piano si inserisce nel contesto dell’Azione 1 del Piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico “ProteggItalia” adottato con DPCM in data 20 febbraio 2019. Di questi 315 milioni, quasi 4 milioni di euro sono stati assegnati alla Regione Valle d’Aosta per interventi di messa in sicurezza di strade e di versanti rocciosi. Dopo anni in cui i territori sono stati dimenticati dai governi a guida PD, il Governo della Lega torna oggi a far sentire la vicinanza del livello nazionale con gli enti locali.
Con questo provvedimento, che finalmente permette di sbloccare opere necessarie per il Paese che erano ferme da anni, il Governo della Lega dimostra di passare dalle parole ai fatti, imprimendo una netta inversione di marcia rispetto al passato.
I finanziamenti nel dettaglio:
- 765816,11 € per lavori di bonifica e messa in sicurezza delle pareti rocciose sovrastanti la frazione di Leverogne nel Comune di Arvier;
- 1100000 € per lavori di miglioramento delle condizioni di sicurezza della strada intercomunale Saint-Vincent - Emarèse;
- 1166974,80 € per la realizzazione delle opere paramassi in località Tache nel Comune di Gressoney-La-Trinité;
- 882051 € per opere di mitigazione del rischio di caduta massi a monte della strada regionale 23 in località Fenille nel Comune di Valsavarenche.