Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Dal progetto "Io mangio valdostano" nasce un elenco produttori

redazione 12vda.it

Nell’ambito del progetto “io mangio valdostano”, nato per valorizzare e favorire l'utilizzo di prodotti agricoli e agroalimentari valdostani, il CELVA promuove un’iniziativa di sensibilizzazione rivolta ai produttori agricoli e agroalimentari valdostani: circa 1600 imprenditori riceveranno via posta una nota dove sono invitati a segnalare la propria disponibilità ad essere iscritti in un apposito “elenco produttori”, al quale Comuni e Comunità montane potranno attingere per acquisire direttamente prodotti locali o per la predisposizione delle gare di appalto per le forniture delle mense scolastiche e dei servizi di somministrazione pasti per gli anziani. L’invito è rivolto ad aziende e singoli produttori dei diversi settori agricoli e agroalimentari che offrono prodotti valdostani quali carni e salumi, miele, prodotti lattiero caseari, frutta e verdura e prodotti da forno e che siano disponibili a venderli agli enti locali.
«Promuoviamo questa iniziativa per migliorare l’incontro tra la domanda e l’offerta di prodotti valdostani – spiega il presidente del CELVA, Elso Gerandin – in particolare supportando i Comuni e le Comunità montane nell’individuazione di partner commerciali per l’acquisto di derrate alimentari. Tale impegno non sarebbe stato possibile senza il coinvolgimento della Chambre valdôtaine, che ha reso disponibile l’elenco aggiornato dei produttori locali, nonché della collaborazione attiva, che caratterizza il progetto, con l’Amministrazione regionale, l’Azienda USL, l’AREV e la Coldiretti».
Il progetto “io mangio valdostano” ha preso avvio nell’autunno del 2011:  vi hanno aderito 61 Comuni valdostani su 74 e dall'anno scolastico 2012-13 altri enti locali prenderanno parte all’iniziativa. Ventisette Comuni già utilizzano il menù specifico “io mangio valdostano”, predisposto in collaborazione con il servizio SIAN dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, che prevede l'utilizzo di prodotti locali per la preparazione dei piatti e l'inserimento delle ricette-valdostane un giorno a settimana. I servizi di refezione scolastica dei 27 Comuni aderenti distribuiscono complessivamente 2.959 pasti giornalieri.
Per inserire il proprio nominativo e la propria azienda all’interno dell’elenco dei produttori, è sufficiente compilare il “modulo di adesione elenco produttori – io mangio valdostano”, disponibile sul sito del CELVA.