Claudio Restano ed i sindacati si sono confrontati sulle prospettive dei trasporti in Valle d'Aosta: «nel dicembre 2018 partirà il nuovo servizio ferroviario»

comunicato stampa

Nel pomeriggio di martedì 11 aprile, Claudio Restano, assessore regionale al turismo, sport, commercio e trasporti, ha incontrato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali confederali ed autonomi del settore dei trasporti ferroviari per analizzare le principali problematiche e prospettive riguardo al sistema ferroviario regionale. I sindacati, tra i vari punti, hanno posto all'attenzione dell'assessore il tema delle cosiddette "clausole sociali" e dei diritti contrattuali a valere per tutte le lavoratrici e i lavoratori in vista dell'elaborazione della gara d'appalto che caratterizzerà il nuovo servizio ferroviario della Valle d'Aosta.
Sono stati affrontati inoltre alcuni argomenti altrettanto importanti quali la funzionalità delle biglietterie nella tratta "Aosta - Pont-Saint-Martin" e la necessità di stabilire un percorso con l'Assessorato per addivenire ad un "accordo ponte" in attesa della partenza del futuro servizio ferroviario. Le Organizzazioni sindacali del settore hanno altresì evidenziato come il tema dei trasporti debba essere affrontato nel suo senso più ampio e non trattato per singoli sub-settori in modo slegato tra essi: aeroporto, ferrovia, trasporto su gomma e funiviario, questo per la valenza del trasporto verso la collettività.

Restano, partendo dall'ultimo punto, ha ricordato alla delegazione sindacale l'impegno politico e dell'Assessorato profuso per l'elaborazione del nuovo "Piano regionale dei traporti" condividendo quindi l'ampia visione che si deve avere sul tema del trasporto regionale: «per ciò che riguarda le "clausole sociali" e la salvaguardia dei diritti contrattuali - ha aggiunto - dò la mia piena disponibilità a percorre tale strada in considerazione dell'importanza della tutela occupazionale e contrattuale del settore, anche nella prospettiva del nuovo servizio ferroviario per il quale si dovrà tenere conto del conseguente aumento della forza lavoro nella nostra regione. Vi è quindi un tavolo aperto attraverso cui saranno recepite le istanze sindacali anche in riferimento ad un miglioramento del servizio erogato all'utenza e ai turisti per quanto riguarda le biglietterie».

«Confermo il mio impegno e quello dell'Amministrazione regionale sul versante dell'elaborazione del nuovo bando regionale - ha proseguito l'assessore -  il cui cronoprogramma per il momento è rispettato pur in presenza di aspetti complessi e articolati, in merito ai quali si terranno in debita considerazione i rilievi e alcune richieste delle parti sociali. Sono disponibile a trovare dei punti di sintesi con "Trenitalia" al fine di inserire nell'accordo ponte anche alcune richieste sindacali relative alle tutele sociali, e confermo che in merito al nuovo bando le strutture dell'Assessorato stanno lavorando affinché, entro luglio di quest'anno, vi sia la completa predisposizione dei documenti della gara con la prospettiva realistica che nel mese di gennaio 2018 si possa giungere all'aggiudicazione della gara con una ragionevole ipotesi che il nuovo servizio regionale ferroviario sia implementato nel mese di dicembre 2018».

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.