Nella notte dell'Epifania cade su masso sulla ferrovia "Aosta - Ivrea": nessuna vittima né danni ingenti. Chiusa la ss26 per il disgaggio

redazione 12vda.it
La ferrovia in località Bedeguaz a Saint-Denis

E' stata riaperta intorno alle ore 13 di venerdì 6 gennaio la strada statale 26, che era stata chiusa al traffico nella mattinata, tra il bivio per Pontey e la rotonda di Chambave, per permettere le operazioni di disgaggio di una serie di massi instabili in località Bedeguaz, frazione del Comune di Saint-Denis: uno di questi, nella notte, verso le una, era caduto sui binari della linea "Aosta - Ivrea", che in quella zona sono vicini alla carreggiata stradale, provocando l'interruzione del traffico ferroviario.
In sostituzione del treno, la cui circolazione non è ripresa anche dopo il disgaggio, probabilmente a causa della necessità di verificare la situazione dei binari e riparare eventuali danni, è stato organizzato un servizio sostitutivo con autobus. I treni hanno poi ricominciato a circolare regolarmente dopo le ore 17.

A parte i massi instabili che incombono sulla ferrovia valdostana, nella zona in questione sono diverse le problematiche, con i muretti a secco che, poco per volta, stanno venendo giù, con le pietre che, forse per la mancata manutenzione, si staccano e finiscono in mezzo ai binari. Sul posto è intervenuto il personale di "Rete ferroviaria italiana", di "Anas", del "Corpo forestale" della Valle d'Aosta, degli Assessorati regionali ai trasporti ed alle opere pubbliche e gli agenti della Polizia locale.