Invariate le tariffe degli "skipass" regionali per la prossima stagione invernale: nasce un nuovo sconto per gli giovani sciatori tra 14 e 18 anni

redazione 12vda.it
Sciatori su una seggiovia valdostana

Resta fermo a 998 euro, per il secondo anno consecutivo, il prezzo dell'abbonamento stagionale regionali per sciare, dal 17 ottobre al 1° maggio, in tutte le venti stazioni della Valle d'Aosta oltre che a La Rosière, in Francia e ad Alagna, in Piemonte. Per sciare anche a Zermatt, in Svizzera, dall'altro lato del Cervino, bisogna aggiungere 181 euro, per un prezzo totale di 1.179 euro: «con l'acquisto dello stagionale regionale - spiega Ferruccio Fournier, presidente della "Associazione valdostana impianti a fune" - è stata confermata, anche per il prossimo inverno, la possibilità di sciare, nell'ambito dello "Skidecouverte", nel comprensorio sciistico delle "4 Vallées", in territorio svizzero, opportunità che verrà estesa anche ai possessori degli "stagionali di stazione" validi sulle cinque principali stazioni valdostane, vale a dire, Pila, Courmayeur, La Thuile, Cervinia e "Monterosa Ski". Con i biglietti stagionali a validità regionale, sarà anche possibile accedere alle nuove "Funivie Skyway Monte Bianco" sia per godere degli splendidi panorami, sia per affrontare le emozionanti discese in fuoripista sui pendii innevati ai piedi della vetta più alta d'Europa».

Restano attivi gli sconti: venti per cento sulla tariffa piena per gli "over 65", con l'abbonamento che cala a 798 euro (ed a 943 euro quello con Zermatt), dodici per cento per gli "under 18", per una spesa di 878 euro (e di 1.038 euro), e del 75 per cento per i bambini sotto gli otto anni, per i quali lo "stagionale" costa 250 euro (e 275 euro), prezzo che scende a zero se, contestualmente, viene acquistato un abbonamento per adulti.
La novità è lo sconto del trenta per cento riservato ai sciatori di età tra i quattordici ed otto anni, per i quali lo "skipass" costa 698 euro (ed 825 euro): «l'obiettivo - sottolinea Fournier - è quello di favorire maggiormente i giovani. Per tutti i possessori degli "skipass" stagionali valdostani rimarranno comunque valide le numerose agevolazioni tariffarie per lo svolgimento di svariate attività culturali e sportive su tutto il territorio valdostano».