Per la terza volta torna in Valle d'Aosta Matteo Renzi, questa volta per inaugurare la "Funivia del Monte Bianco": lo aspettano anche i docenti precari

redazione 12vda.it
L'interno di una delle cabine della nuova 'Funivia del Monte Bianco'

Ci saranno anche gli insegnanti precari che protestano contro il disegno di legge "la Buona scuola", nella mattinata di martedì 23 giugno, a Courmayeur, alla cerimonia di inaugurazione della nuova "Funivia del Monte Bianco" dove, insieme al presidente della Regione, Augusto Rollandin, ci sarà anche il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, alla sua terza visita in Valle d'Aosta da quando è premier, dopo le vacanze di Capodanno a Courmayeur e la partecipazione alla campagna elettorale del sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, lo scorso maggio.
I docenti, che puntano alla "protesta più alta d'Europa", si sono dati appuntamento all'area "Ferrando" alle ore 8.30 per salire insieme a Courmayeur e non si sono dimenticati del "bidone" che Renzi ha tirato loro proprio dopo il comizio dello scorso 8 maggio, il cui staff aveva assicurato che li avrebbe incontrati se questi non avessero manifestato durante il suo discorso, mentre invece, alla fine del discorso, dopo le foto di rito con i candidati del Partito Democratico, il presidente del Consiglio dei Ministri era andato via subito, verso Palazzo regionale, dove aveva poi firmato, in otto minuti, l'accordo con la Regione sul "Patto di stabilità" 2014: «per quello che ci riguarda - ha dichiarato Renzi lunedì 21 giugno, proprio su "la Buona scuola" - è del tutto evidente che se la riforma passa ci saranno 100mila assunzioni, se la riforma non passa o non passa in tempo le assunzioni saranno quelle del "turn over", che sono circa 20mila persone».

Per i manifestanti, che hanno comunque avvisato la Questura, non sarà però facile raggiungere la zona dell'inaugurazione che sarà presidiata e protetta dalle Forze dell'Ordine, a cui si aggiungerà la scorta personale del premier. La funivia resterà infatti chiusa al pubblico per tutta la giornata con l'accesso per gli ospiti ed i giornalisti che sarà possibile solo dalle ore 8 alle 9 e non sarà consentito passare alle persone non accreditate o invitate. 
Matteo Renzi arriverà a Courmayeur da Torino, dove è atteso al Duomo per vedere la Sindone, alla vigilia della conclusione dell'ostensione, e quindi al "Museo egizio", recentemente rinnovato, anche se non è escluso un incontro con il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e con il sindaco del capoluogo piemontese, Piero Fassino.

L'inaugurazione è stata fissata per le ore 10 ma, conoscendo le abitudini del premier, sarà quindi improbabile vederlo sul Monte Bianco prima di mezzogiorno: il programma prevede la cerimonia alla stazione di Pontal, insieme a Rollandin ed ai vertici delle "Funivie Monte Bianco", e quindi una prima salita alla stazione intermedia al Pavillon a 2.172 metri di quota, dove Renzi parlerà con i giornalisti e quindi, la seconda salita a Punta Helbronner, a 3.449 metri.
La nuova "Funivia del Monte Bianco" ha aperto i battenti lo scorso 30 maggio, dopo quattro anni di lavori e 105 milioni di euro di finanziamenti pubblici, di cui settanta milioni di euro da parte dello Stato.