Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Enrica Ferri conclude l'esperienza alla guida del "Co.Re.Com." della Valle d'Aosta, che ha gestito quasi 1.300 controversie con gli operatori telefonici

comunicato stampa
La presidente Enrica Ferri con Guido Dosio, Emily Rini, André Lanièce ed Augusto Rollandin nel momento dell'insediamento

Il "Comitato regionale per le comunicazioni - Co.Re.Com." della Valle d'Aosta, al termine del suo mandato, presenta il bilancio di attività 2013-2018. Insediatosi ufficialmente il 17 dicembre 2013, il Comitato era inizialmente composto dalla presidente Enrica Ferri e da Guido Dosio, Bruno Baschiera e Barbara Grange. Quest'ultima nel luglio del 2015 è stata sostituita da Walter Barbero, deceduto nel 2018.

«Cinque anni - commenta la presidente uscente Enrica Ferri - durante i quali sono state svolte con impegno le funzioni proprie di garanzia, consulenza, supporto e gestione nel campo delle comunicazioni per la Regione autonoma Valle d'Aosta e le funzioni delegate per conto dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di cui è Organo funzionale sul territorio regionale. In attesa che venga nominato il nuovo Comitato, che dovrà operare per i prossimi cinque anni e al quale porgiamo i nostri auguri di buon lavoro, riportiamo in seguito un concentrato della nostra attività portata avanti in armonia e condivisione, che ha impegnato tutti su diversi fronti sia in campo regionale che nazionale, con l'indispensabile supporto di una struttura operativa valida e coesa».
In occasione delle numerose campagne elettorali che si sono succedute a partire dal 2013, elezioni politiche, regionali, amministrative ed europee, sono state organizzate, in collaborazione con la "Tgr" della sede regionale della "Rai", le tribune politiche, oltre all'esercizio della vigilanza per il rispetto della par condicio come previsto dalle normative vigenti. In particolare si segnala che a seguito dell'attività di prevenzione e consulenza in materia di par condicio che il Comitato e la Struttura hanno attivato sia nei confronti degli Enti pubblici che verso gli editori non è stato necessario operare alcun richiamo né sanzionare soggetti per la violazione della suddetta normativa.

Il "Co.Re.Com." della Valle d'Aosta, con il suo progetto "Corecom Education", rivolto agli studenti delle ultime classi degli Istituti superiori, ha fornito agli alunni una maggiore padronanza degli strumenti di comunicazione. Per quanto concerne le funzioni esercitate su delega della "Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - AgCom", si ricorda in modo particolare il tentativo obbligatorio di conciliazione nelle controversie tra utenti e gestori dei servizi di comunicazione.
Nel corso degli ultimi cinque anni la Struttura operativa del Comitato ha gestito un numero complessivo di 1.293 istanze le cui udienze hanno raggiunto una media di soluzione positiva tramite accordo tra le parti, con valore di titolo esecutivo, pari all'85 per cento. Circa novecento utenti privati, oltre quattrocento società, aziende, artigiani o liberi professionisti e una quindicina di Enti pubblici hanno beneficiato di questo servizio gratuito che ha oltremodo sgravato la giustizia ordinaria di un consistente numero di ricorsi e con un grado di soddisfazione dell'utenza assai elevato in considerazione anche dei tempi rapidissimi, in media meno di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza, di chiusura della vertenza.
Di grande rilievo istituzionale e giuridico è l'organizzazione, curata dal "Co.Re.Com." Valle d'Aosta sin dal 2010, dei seminari biennali sulle controversie tra utenti e operatori di comunicazione alla quale partecipano tutti i "Co.Re.Com." italiani oltre ai vertici dell'AgCom e di tutte le compagnie telefoniche italiane.

Per quanto riguarda infine la tutela dei minori nelle trasmissioni televisive, la Struttura operativa ha vagliato e proceduto con archiviazione o inoltro agli organi competenti circa venti procedimenti per violazione delle norme in materia di tutela dei minori a seguito di segnalazioni pervenute da parte di associazioni di categoria e di tutela del consumatore. Per quanto riguarda l'attività di coordinamento a livello nazionale, è importante sottolineare che per la prima volta la Valle d'Aosta, nella persona della sua presidente, è stata confermata, per ben tre volte (ovvero per tutto il periodo del suo mandato), nell'Esecutivo nazionale. Questo ha comportato, oltre a un suo maggior impegno personale, un coinvolgimento attivo di tutto il Comitato.

Nel corso di questi cinque anni i rappresentati del Comitato hanno partecipato attivamente a molteplici attività formative e culturali con l'adesione della Valle d'Aosta a seminari territoriali e progetti in materia di tutela dei minori. La presidente Ferri è anche stata relatrice nel 2017 a Bolzano in un importante convegno in materia di media e tutela delle minoranze linguistiche. Grande impegno è stato profuso durante i coordinamenti nazionali in materia di media, minori e di cyberbullismo. Infine è importante evidenziare che nel mese di novembre 2017 è stato siglato il nuovo Accordo Quadro tra l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la Conferenza dei presidenti delle Assemblee delle Regioni e delle Province autonome e la Conferenza dei presidenti delle Regioni, concernente l'esercizio delle funzioni delegate ai Comitati regionali per le comunicazioni. L'Accordo prevede che anche il "Co.Re.Com." della Valle d'Aosta assuma nuove funzioni e nuove deleghe. Il tutto si è potuto concretizzare con la firma, nel mese di maggio 2018, della specifica Convenzione fra Regione Valle d'Aosta, Agcom e "Co.Re.Com." che di fatto potrà erogare alla popolazione valdostana nuovi e importanti servizi di prossimità.

Anche questo Comitato, come previsto dalle funzioni proprie della legge istitutiva, si è distinto nell'organizzazione di eventi pubblici formativi e di grande richiamo nell'ambito del ciclo di conferenze "L'Altra Comunicazione" e per quanto concerne alcune storiche ricorrenze. In particolare, per la celebrazione di novant'anni dalla nascita della Radio è stata prevista un'intera giornata di eventi didattici a favore delle scuole alla quale hanno partecipato, mettendo a disposizione materiale storico e didattico, la "Association valdotâine archives sonores" e la "Rai", oltre a incontri e dibattiti alla presenza delle Istituzioni regionali, degli editori radiofonici locali e nazionali oltre che delle maggiori associazioni a tutela delle disabilità che da sempre usufruiscono dell'importante presenza della radio come unico strumento di informazione e intrattenimento. Nella serata infine si è svolto l'evento conclusivo con uno spettacolo, condotto da Platinette, incentrato sull'ottima interpretazione, da parte del gruppo valdostano "Carisma Band", di alcuni tra i più grandi successi musicali celebrati dalla radio nel corso dei suoi novant'anni.

Per quanto concerne gli appuntamenti legati al ciclo di conferenze "L'Altra Comunicazione", oltre al convegno sulle nuove prospettive dell'informazione e della comunicazione al quale hanno partecipato il noto giornalista italiano Peter Gomez oltre al professore Tidiane Dioh, uno dei massimi esperti francesi di comunicazione e mass media, i due appuntamenti annuali più coinvolgenti sono stati quelli su "Sport e Comunicazione: Esistono gli Eroi?" e "Mai dire... comunicazione". La prima conferenza ha riscosso un grande successo di pubblico che ha lungamente applaudito i relatori Claudio Costa, Loris Capirossi, Virginio Ferrari, Alex Zanardi, Luca Delli Carri, all'iniziativa "Mai dire... comunicazione" ovvero la satira come strumento di interazione con il pubblico hanno partecipato Marco Santin e Giorgio Gherarducci della "Gialappa's Band" e Marco Posani, attualmente il più importante autore di programmi televisivi.

timeline

podcast "listening"