Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Presentazione del volume "Chi ha paura delle riforme. Illusioni, luoghi comuni e verità sulle pensioni" di Elsa Fornero

Venerdì 9 novembre, alle ore 21, al "Centre culturel" di Pont-Saint-Martin, riprende la rassegna "Quattro chiacchiere in biblioteca" organizzata dalla "Biblioteca comunale Monsignor Capra" e dall’Amministrazione comunale, con la presentazione del volume "Chi ha paura delle riforme. Illusioni, luoghi comuni e verità sulle pensioni" di Elsa Fornero.

La rassegna intende riprendere gli incontri culturali dedicati a importanti tematiche di attualità, al fine di permettere, in questi momenti confusi, un approfondimento tecnico per meglio comprendere le dinamiche economiche e sociali attuali. La professoressa Fornero, ordinario di economia politica presso l’Università di Torino, è esperta di sistemi previdenziali. Al centro delle sue ricerche c’è il problema della sostenibilità dei sistemi, vale a dire come si può assicurare che il debito previdenziale contratto con le varie generazioni possa essere onorato.
Il suo nome è legato alla riforma del sistema pensionistico varata dal governo Monti. Tale riforma ha cambiato il sistema di calcolo da retributivo a contributivo nella costruzione della pensione di tutti i lavoratori e innalzato l’età pensionistica stabilendo requisiti più stringenti in termini di età anagrafica e montante retributivo sia ai fini del riconoscimento della pensione di vecchiaia che di quella di anzianità.
La professoressa risulta essere la persona più adatta per approfondire gli aspetti tecnici del problema pensionistico italiano per una discussione pacata e seria intorno ad un problema italiano, e non solo, mai completamente chiarito e accertato, spesso affrontato con approcci propagandistici e superficiali.
L’obiettivo degli incontri di "Quattro chiacchiere in biblioteca" è affrontare il tema con esperti tecnici in modo da avvicinarsi a problemi complessi con una maggiore conoscenza dei diversi argomenti. Nel corso dell’inverno seguiranno altri incontri su temi caldi quali scuola, sanità, diritti, doveri e libertà di espressione sempre con esperti qualificati. 

L'ingresso è libero.

Quando: 
Venerdì 9 Novembre, h.21.00
Dove: 
"Centre culturel" di Villa Michetti, via Resistenza 5 - Pont-Saint-Martin