Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

I cuochi delle mense scolastiche a lezione di cucina sana con il "Celva"

comunicato stampa

Cosa c’è nel piatto dei nostri bambini? In che modo i menù delle mense degli enti locali possono proporre preparazioni buone e sane? L’alimentazione scolastica può rappresentare un’attività di prevenzione tumorale? Alla vigilia del rientro sui banchi di scuola, il Celva organizza per martedì 10 settembre prossimo, presso l’Istituto professionale regionale alberghiero di Châtillon, la seconda edizione del corso di formazione “Promozione della salute e della crescita sana nei bambini a partire dalla scuola”, promosso nell’ambito del piano formativo per il personale degli enti locali.

Quale formatore d’eccezione ci sarà Giovanni Allegro, chef e docente della Fondazione IRCCS - Istituto Tumori di Milano. L’iniziativa è dedicata ai cuochi delle mense scolastiche, agli addetti alla ristorazione scolastica e agli assistenti alla mensa. L’obiettivo è approfondire il rapporto tra alimentazione e stile di vita dei bambini, nonché stimolare riflessioni sul campo e promuovere nelle diverse cucine scolastiche iniziative utili a migliorare le condizioni di salute degli alunni.

La parte teorica sarà introdotta da Anna Maria Covarino, dirigente medico del dipartimento di prevenzione - igiene degli alimenti e della nutrizione dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta. Fra gli elementi principali, ci saranno l’incidenza dell’alimentazione sulle principali patologie e gli errori più consueti dell’alimentazione moderna; l’introduzione ai fattori metabolici che favoriscono lo sviluppo delle malattie, la presentazione dei dati dell’indagine/sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità sullo stato nutrizionale dei bambini in Italia e, in senso più ampio, le raccomandazioni generali per la prevenzione.

La prima parte pratica, condotta dallo chef Allegro, comprenderà alcuni piatti di esempio di cucina quotidiana, delineati secondo le raccomandazioni dell’ISS/Ministero della Salute. Fra di essi, la proposta di zuppe e minestre di vario tipo e primi piatti con pasta e cereali integrali. L’attenzione ai cibi di qualità prodotti localmente e l’uso appropriato di proteine animali e vegetali concluderà la prima parte della giornata.

Nel pomeriggio, ci si concentrerà sulla cura dell’aspetto del cibo per migliorarne l’accettabilità, le varietà, la preparazione e l’impiattamento, per poi arrivare alla pasticceria equilibrata, con la quale preparare un dolce buono e salutare. Le redazioni interessate a seguire sul campo l’iniziativa possono segnalarmi il nominativo del collega da accreditare, direttamente in risposta a questa email, entro domenica 8 settembre.

podcast "listening"