Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Il Consiglio dei Ministri delibera la nomina di Fabrizio Gentile e di Franco Vietti alla Sezione di controllo della Corte dei conti, ma non di Sara Bordet

redazione 12vda.it
L'ingresso della sede aostana della Corte dei conti

E' arrivata nella serata di martedì 30 aprile, nella riunione del Consiglio dei Ministri che all'ordine del giorno segnalava esclusivamente "varie ed eventuali", la nomina, fino al 2026, di due dei tre membri "non togati" nella Sezione di controllo della Corte dei Conti della Valle d'Aosta: "il Consiglio dei Ministri - si legge nella nota diffusa da Palazzo Chigi - viste le rispettive designazioni da parte della Giunta e del Consiglio regionale della Valle d'Aosta e del "Consiglio permanente degli Enti locali", sentito il Consiglio di Presidenza della Corte dei conti, ha deliberato la nomina, per sette anni, a componenti della Sezione di controllo della stessa Corte per la Regione Valle d'Aosta del dottor Fabrizio Gentile e del dottor Franco Vietti", lasciando quindi fuori Sara Bordet, avvocato, già sindaco di Saint-Vincent ed ex commissario di Valtournenche.

Fabrizio Gentile, dipendente regionale, sovrintendente agli studi uscente, era stato designato dalla Giunta regionale lo scorso dicembre, in sostituzione di Simonetta Biondo, mentre Franco Vietti, direttore amministrativo uscente dell'Università della Valle d'Aosta era stato nominato un mese dopo dal Consiglio Valle, al posto dell'ex difensore civico, Flavio Curto, mentre si è dovuto aspettare l'inizio di marzo per avere il nominativo da parte del "Cpel" che aveva scelto Sara Bordet tra quattro candidature disponibili a prendere il posto dell'ex segretario generale della "Chambre" Adriano Del Col.
 



La Sezione di controllo della Corte dei conti esercita il controllo di legittimità su atti e il controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato aventi sede nella Regione, verifica il funzionamento dei controlli interni a ciascuna Amministrazione ed esercita il controllo sulla gestione dell'Amministrazione regionale e dei loro Enti strumentali, ai fini del referto al Consiglio regionale, nonché il controllo sulla gestione degli Enti locali, dei loro Enti strumentali, delle Università e delle Istituzioni pubbliche aventi sede nella Regione. La normativa prevece che "qualora si accerti, anche sulla base delle relazioni degli organi di revisione economico-finanziaria, comportamenti difformi dalla sana gestione finanziaria, il mancato rispetto degli obiettivi posti con il "patto di stabilità", la presenza di squilibri di bilancio o di gravi irregolarità contabili, si adotti specifica pronuncia e si vigili sull'adozione, da parte dell'Ente locale, delle necessarie misure correttive nonché sul rispetto dei vincoli e limitazioni posti in caso di mancati rispetto delle regole del "patto di stabilità" interno. Tali disposizioni si applicano anche agli enti del Servizio sanitario nazionale. Le pronunzie adottate nei confronti di tali enti vengono trasmesse anche alla Regione interessata per i conseguenti provvedimenti".

In particolare, la Sezione di controllo per la Regione Valle d'Aosta aveva deciso, lo scorso 30 gennaio, su proposta del presidente Giuseppe Aloisio, di effettuare un "monitoraggio e controllo sulla gestione della Regione autonoma Valle d'Aosta e degli Eenti strumentali; controllo sulla gestione del Servizio sanitario regionale per l'esercizio 2018; controllo sulla rendicontazione dei contributi erogati dal Consiglio regionale ai gruppi consiliari; controllo sulla gestione dei cofinanziamenti regionali per interventi sostenuti con fondi europei in Valle d'Aosta per l'anno 2018; relazione sulla tipologia delle coperture finanziarie adottate nelle leggi regionali approvate nel 2018 e sulle tecniche di quantificazione dei relativi oneri; monitoraggio e controllo sulla gestione degli Enti locali territoriali e degli Enti strumentali, anche con riferimento alle "Unités des Communes valdôtaines".

Sono inoltre previsti controlli sui "Piani periodici di razionalizzazione delle partecipazioni societarie direttamente o indirettamente possedute" dalla Regione, dagli Enti locali e, più in generale dalle Amministrazioni pubbliche e sugli "atti ed attività delle Amministrazioni dello Stato aventi sede nella Regione" oltre al "controllo sulla legittimità e sulla regolarità della gestione della società "Funivie Monte Bianco SpA" per il periodo 2011-2017".
La Sezione di controllo della Corte dei conti ha anche deciso la "definizione dell'istruttoria avente ad oggetto il controllo sulla legittimità e sulla regolarità della gestione speciale della società "Finaosta SpA" per il periodo 2013-2017, con specifico riferimento all'indebitamento" previsto dalle relative "leggi finanziarie" oltre che "sulla legittimità e sulla regolarità della gestione della "Società di Servizi Valle d'Aosta SpA" per il periodo 2013-2017, con specifico riferimento ai contratti di servizio stipulati con la Regione Valle d'Aosta" e la "definizione dell'analisi del Piano di ristrutturazione aziendale della società "Casinò de la Vallée SpA", approvato dal Consiglio Valle il 24 maggio 2017".

 

ultimo aggiornamento: 
Mercoledì 1 Maggio '19, h.16.40

timeline