La riorganizzazione delle deleghe nella Giunta regionale provoca ritardi nella pubblicazione delle delibere. Allo studio il nuovo organigramma: «è un lavoro che richiede tempo»

redazione 12vda.it
Nicoletta Spelgatti con Barbara Guglielmino

Ci sono problemi nel rispetto della trasparenza all'avvio della nuovo Governo regionale: la consueta pubblicazione delle delibere della Giunta, che avveniva circa due giorni dopo la loro approvazione si è improvvisamente bloccata, ufficialmente a causa di "interventi tecnici" al software a causa dello spostamento di competenze tra i vari Assessorati regionali ma, di fatto, a quasi una settimana dalla costituzione del nuovo Esecutivo regionale, non è possibile consultare i relativi documenti ufficiali.

La prima riunione della nuova Giunta si è tenuta nel pomeriggio di venerdì 29 giugno, dove sono state approvati cinque provvedimenti "fuori sacco" che nominano altrettanti segretari particolari. Il primo conferisce a Barbara Guglielmino, responsabile amministrativo contabile del dipartimento ambiente della Regione, l'incarico di segretario particolare della presidente della Giunta, Nicoletta Spelgatti, così come il secondo, che nomina Laura Gina Della Palma, funzionario finanziario per i progetti europei, nel ruolo di segretario particolale di Stefano Aggravi, assessore regionale alle finanze, attività produttive, artigianato e politiche del lavoro.
Sia la Guglielmino che la Dalla Palma erano candidate nella lista della Lega, la prima aveva raccolto 115 preferenze (sulle 2.744 della Spelgatti) mentre sono state 163 quelle della seconda (sui 583 di Aggravi), che nel 2013 era in lista con la "Fédération Autonomiste", dove aveva ottenuto 25 voti.

Il terzo provvedimento "fuori sacco" riporta alla segreteria particolare di Chantal Certan, ora assessore alla sanità, salute, politiche sociali e formazione, Enrica Alessandra Belloli, aiuto-bibliotecario alla biblioteca regionale, confermandola nel ruolo che aveva avuto nella precedente esperienza di governo della stessa Certan. Analogamente anche Stefano Borrello, assessore regionale alle opere pubbliche, territorio ed edilizia residenziale pubblica, ha nominato nuovamente Luca Spadaccino, dipendente regionale all'ufficio cooperazione, assessore comunale promozione turistica, trasporti, sport e politiche giovanili a Sarre, segretario della sezione di Sarre della Stella Alpina, come suo segretario particolale, così come Claudio Restano, assessore al turismo, sport, commercio e trasporti, che ha richiamato Giovanni "Jean" Giometto, operatore tecnico dell'Azienda Usl, che aveva già svolto l'incarico di segretario particolare per Antonio Fosson durante la sua esperienza di assessore regionale alla sanità.

A non aver nominato ancora il proprio segretario particolare sono Elso Gerandin, assessore regionale all'agricoltura, risorse naturali, ambiente e protezione civile e Paolo Sammaritani, assessore regionale all'istruzione e cultura. Nei prossimi giorni sono attese anche le nomine nuovi capo e vice capo ufficio stampa della Presidenza della Regione nonché l'assegnazione dei vari dirigenti regionali, decaduti con il termine del precedente Esecutivo: «abbiamo avuto due giorni effettivi di lavoro - ha spiegato la presidente Spelgatti - abbiamo preso possesso degli uffici ed abbiamo iniziato collegialmente in un ottimo clima, e questo mi rende estremamente serena. La ricognizione e l'analisi dei vari uffici e di tutta la struttura amministrativa regionale è un lavoro che richiede del tempo, non si possono prendere decisioni in pochi giorni, bisogna capire le criticità degli uffici e bisogna mettere in piedi una squadra di dirigenti che possano lavorare nella direzione in cui noi auspichiamo».

«Stiamo studiando come serietà vuole laddove bisogna prendere delle decisioni importanti - ha aggiunto - bisogna fare, a monte, una serie di valutazioni e di studio del pregresso, dei dossier che abbiamo in mano e di tutta la situazione. Qualsiasi valutazione comporta un'attività di studio e di coordinamento tra di noi».
Nello stesso modo, seppur in maniera meno marcata, anche il Consiglio Valle dovrà procedere alla nomina dei vari dirigenti fiduciari così come del capo e vice dell'ufficio stampa.
Nella serata di martedì 3 luglio, dopo la pubblicazione di questo articolo, le deliberazioni della nuova Giunta regionale sono state pubblicate.

ultimo aggiornamento: 
Mercoledì 4 Luglio '18, h.08.50

La Terra vista dallo spazio