Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

A La Thuile Gaia Tormena conquista il bronzo Elite nei Campionati italiani di Enduro. Sophie Riva argento tra i Giovani

comunicato stampa

La polivalenza non le fa difetto; dopo i successi, nazionali e internazionali nell’Eliminator e aver sfiorato il podio tricolore di categoria nel Cross country, nel pomeriggio di domenica 4 agosto, a La Thuile, Gaia Tormena ha conquistato il bronzo Elite dei Campionati italiani di Enduro. A rinforzare il medagliere rossonero ci pensa anche Sophie Riva, argento nella categoria Giovani e, in campo maschile, Michel Angelini negli M12.

Il titolo è stato vinto da Laura Rossin (Soul Cycles; 35’49”75) che ha preceduto Jessica Bormolini (Signor Lupo; 37’16”63) e Gaia Tormena (Gs Lupi Valle d’Aosta; 37’57”86); al quinto posto Camilla Martinet (Merida Italia; 40’42”60). Soltanto tre le Junior al via, quindi per regolamento federale (almeno cinque atlete classificate) non è assegnata la maglia di Campione d’Italia; sfuma così l’oro per Gaia Tormena, ma anche l’argento per Camilla Martinet.

In campo maschile, successo di Marcello Pesenti (Marchisio Bici; 28’19”) davanti a Tommaso Francardo (28’43”) e Mirco Vendemmia (38’45”). Al 47° posto assoluto, 25° Junior, Giulio Pedelì (Vc Courmayeur MB); 53° Davide Rosset (Vc Courmayeur MB; 29° Junior). Nella categoria Giovani femminile, argento di Sophie Riva (Ancillotti Factory; 19’27”54) alle spalle di Sofia Priori Viale (Ponente Gravity; 18’47”70) e terza piazza a Sara Vicentini (Focus Xc Italy; 20’21”37); sesto posto per Emilie Polo (Vc Courmayeur MB; 24’51”76).

Al maschile, tricolore a Marco Betteo (Rive Rosse; 15’43”) a precedere Davide Cappello (ScoutBike; 15’48”) e Elia Castelli (Fristads; 16’40”).al 34° posto assoluto Valentino Sartori (21’32”; 12° Esordienti); 36° Gabriele Rasia (21’58”; 25° Junior); 38° Jeremy Carlin (23’24”; 13° Esordienti); 41° Davide Besenval (29’23”; 16° Esordienti), tutti del Vc Courmayeur MB. Negli Amatori, maglia a Marco Orsenigo (Husquarna; 30’13”), seguito da Giovanni D’Aroma (Soul Cycles; 30’23”) e terzo, primo M12, il valdostano Michel Angelini (Ancillotti; 31’10”). Al 15° posto Manuel Dal Pozzo (Rdr Italia Factory; 32’58”: 6° M12); 20° Edoardo Franco (Cicli Benato; 33’23”; 13° Elmt); 36° Mattia Tripodi (Rdr Italia; 36’12”; 12° M12); 48° Paolo Bionaz (Rdr Italia; 37’40”; 14° M12); 76° Guglielmo Commod (Vtt Arnad; 46’21”; 20° M34); 79° Franco Antonio Carlo (Cicli Benato; 52’04”; 10° M5+).

Per la MountainBike, sesta posizione di Martina Berta (Torpado Ursus; 1h 10’06”) in Val di Sole (Trento), nella quinta tappa della Coppa del Mondo Under 23 di Cross country. Prova italiana che sancisce il terzo successo consecutivo della tedesca Ronja Eibl (1h 07’05”).