Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Lite per futili motivi, ad Aosta un arresto per lesioni personali aggravate

comunicato stampa

Nella serata di domenica 14 luglio perveniva presso la Centrale Operativa una richiesta di intervento nel centro del capoluogo per una lite scoppiata tra due soggetti: un pregiudicato 50enne residente nel capoluogo aveva aggredito - con un coltello di circa 35 cm – un suo coetaneo per futili motivi. Diramate le ricerche a tutte le auto dei carabinieri presenti sul territorio, grazie alla descrizione fornita dalla vittima e da alcuni testimoni che venivano immediatamente sentiti negli uffici della caserma dei Carabinieri di Aosta, gazzelle della Sezione Radiomobile individuavano e intercettavano il soggetto.
A seguito di una perquisizione domiciliare veniva rinvenuto il coltello utilizzato per l’aggressione. La vittima trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale Parini di Aosta veniva riscontrata affetta da ferita emitorace anteriore sinistro  con prognosi di gg 7 s.c..
L’arrestato per lesioni personali aggravate si trova ristretto presso le camere di sicurezza della caserma Alessi in attesa del rito direttissimo previsto per il 16 luglio in mattinata.

podcast "listening"