Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Matteo Balestrini e Federico Neyroz brillanti nella cronoscalata al Santuario di Altino

comunicato stampa

Livello tecnico altissimo, nella serata di martedì 30 luglio, nel Campionato regionale lombardo di cronometro in salita, la Cene – Santuario di Altino (Bergamo), dov’erano presenti due ‘orange’, Matteo Balestrini e Federico Neyroz, autori di un’eccellente prestazione.

Al via i migliori grimpeur lombardi e, tra questi, i dominatori della stagione Juniores su Strada, come per esempio il Ceco Mathias Vacek. Partenza dalla cittadina bergamasca di Cene e, dopo 600 m di lancio, l’attacco alla salita per il Santuario di Albino, 5 km con pendenze impegnative e 450 metri di dislivello. Ritmi elevatissimi, guidati dai ‘team’ di maggior spessore tecnico, come la Energy Team, il Team Giorgi e il Team Lvf, che sul traguardo piazzeranno sette loro atleti nei migliori nove della classifica. A imporsi è stato Lorenzo Galimberti (Energy Team), al traguardo in 17’14”41 alla media di 19,489 km/h; alle sue spalle, a 1”09, Andrea Piccolo (Team Lvf; 17’15”47) e, a 7”10, Alessio Martinelli (Team Giorgi; 17’21”51) e ‘soltanto’ quarto, a 22”97, Mathias Vacek (Team Giorgi; 17’37”38), che al momento sfiora i dieci successi stagionali. Buono il riscontro cronometrico e il risultato dei due valdostani, tesserati per la società plurima Madonna di Campagna – Orange Bike: in 21° posizione, in 19’11”40, Matteo Balestrini; 28°, in 19’37”03, Federico Neyroz.

Strada: “Cicloturismo in Valle d’Aosta. Sicurezza, problemi immediati e prospettive future”. È il tema della tavola rotonda, in programma nella sala polivalente di Arvier, venerdì 23 agosto, dove si parlerà dei passaggi ciclabili nelle gallerie di Arvier, Leverogne e Avise. Si parlerà poi sulla necessità di creare una rete ciclabile e sulla possibilità che questa sia ‘mappata’ da Google Maps. La serata, organizzata in collaborazione con la Fondazione Michele Scarponi, proporrà anche un film-documentario dal titolo “Gambe che pedalano”.
@gmail.com>

podcast "listening"