L'on. Nicco appoggerà il "Galletto" alle prossime elezioni europee: «Donzel ha tradito 30mila elettori»

redazione 12vda.it
Roberto Nicco, deputato della Valle d'AostaIl deputato valdostano, Roberto Nicco, eletto nell'aprile 2008 con i voti della coalizione del "Galletto", ha confermato il suo appoggio, per le prossime elezioni europee del 6 e 7 giugno, all'Alleanza autonomista progressista, anche se priva della componente delle sinistre e del Partito Democratico e quindi alla candidatura di Roberto Louvin: «nel 2006 e 2008, trentamila valdostani, compresi gli elettori dei Democratici di Sinistra prima e PD poi, hanno dato una chiara e precisa indicazione politica votando il simbolo del Galletto, espressione dell'Alleanza autonomista progressista - spiega l'on. Nicco - oggi, di fronte alla scelta della maggioranza del gruppo dirigente dell'Union Valdôtaine di allearsi con il Popolo della Libertà per le elezioni europee, tale strada, a maggior ragione, avrebbe dovuto essere confermata e rafforzata».
«Il PD ha invece deciso di sfilarsi dall'Alleanza autonomista progressista
- prosegue il deputato valdostano - ne ho preso atto, con rammarico. Volendo usare il linguaggio del segretario del PD, che peraltro non mi appartiene, si può dire che Raimondo Donzel ha tradito le aspettative e le speranze di quei trentamila elettori. Lascio a lui ulteriori polemiche che non credo produrranno l'esito sperato e gli auguro comunque pieno successo nel rappresentare la Valle d'Aosta in Europa».
«Da parte mia opererò, come sempre, coerentemente,
- conclude Roberto Nicco - per l'unità delle forze autonomiste e progressiste e affinché il PD, passata questa fase di divisione, riprenda il suo importante ruolo nell'Alleanza».

 

La Terra vista dallo spazio