Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Ornella Badery alla guida del Forte di Bard, dopo aver diretto il Liceo di Pont-Saint-Martin e l'ufficio personale della Regione

redazione 12vda.it
Ornella Badery

Ornella Badery, 62 anni, residente a Pont-Saint-Martin, ex dirigente regionale, è il nuovo presidente del Comitato di indirizzo della "Associazione Forte di Bard": la sua candidatura è stata convalidata nella riunione straordinaria della Giunta regionale che si è tenuta lunedì 25 marzo. Il bando era stato aperto un mese prima, in seguito alle dimissioni presentate da Sergio Enrico, non più disponibile per un impegno a "compenso zero" che ora sarebbe diventato più gravoso: infatti, la nuova normativa sul terzo settore ed una diversa interpretazione sulla natura dell'accordo fra la Regione ed Associazione ha portato recentemente alla richiesta da parte dell'Agenzia delle entrate di un milione di euro di IVA arretrata più altri due di sanzioni.

Ornella Badery, laureata in economia e commercio con 110/110 ed una tesi sulla "Economia d'impresa", già docente di discipline e tecniche commerciali e aziendali e dirigente scolastica del Liceo scientifico di Pont-Saint-Martin, è stata a capo della Direzione gestione risorse e patrimonio del Consiglio regionale e poi coordinatore del Dipartimento personale ed organizzazione fino al 2018, quando è andata in pensione.
La sua passione per la cultura l'ha portata ad occuparsi della biblioteca di Pont-Saint-Martin, nel ruolo di presidente della Commissione di gestione, incarico che mantiene tuttora, la cui attività è caratterizzata da un'ampia organizzazione di presentazioni, presso la sede di "Villa Michetti", con la partecipazione di scrittori e personaggi noti a livello nazionale.
Inoltre, Ornella Badery è stata vice sindaco di Pont-Saint-Martin, dopo aver fatto parte, in passato, della Giunta comunale nel ruolo di assessore alla cultura, incarico dal quale si era dimessa per partecipare alle elezioni regionali del 2018, nella lista dell'Union Valdôtaine, dove aveva raccolto 778 preferenze, risultando, attualmente, la quarta non eletta, dietro al presidente del "mouvement", Erik Lavevaz, che aveva conquistato dieci voti più di lei. Recentemente la Badery aveva annunciato di voler lasciare il "Comité fédéral", organo direttivo dell'UV.
Curiosamente, in Consiglio comunale, tra i membri dell'opposizione, aveva di fronte proprio Sergio Enrico, il suo predecessore: ora la aspetta, al Forte di Bard, un lavoro impegnativo, per il quale ha voluto mettersi a disposizione.

timeline

podcast "listening"