Il Comune di Aosta stanzia quasi 140mila euro per far portar via la neve caduta sulla città: ancora due giorni di gratuità per i parcheggi coperti

comunicato stampa
Un mezzo sgombraneve ed un pedone in mezzo alla strada ad Aosta

In ordine alla copiosa nevicata che ha interessato, e sta ancora interessando, la città da quasi 36 ore, l'Amministrazione comunale di Aosta ha disposto uno stanziamento straordinario per fare fronte alla necessità di asportare nella maniera più celere possibile la grande quantità di neve caduta in città, garantendo, in tal modo, la circolazione e la sicurezza stradale: la Giunta, riunita lunedì 11 dicembre in seduta straordinaria, ha deliberato lo stanziamento delle ultime risorse disponibili prelevate dal "Fondo di riserva" per le urgenze, pari a 136 mila euro.
Per quanto riguarda le scuole, le sedi scolastiche cittadine resteranno aperte: pur a fronte di una precipitazione di entità insolita, è stato, infatti, reputato che gli effetti di un'eventuale chiusura sarebbero stati peggiori del possibile disagio derivante dal mantenimento del normale calendario scolastico.

Ancora gratuiti i parcheggi coperti. Grazie alla fattiva collaborazione della "Azienda pubblici servizi" i parcheggi in struttura di via Carrel, Ospedale e "Consolata" resteranno utilizzabili gratuitamente almeno per le prossime 48 ore. Si invitano i cittadini a utilizzare tali strutture per la sosta, evitando di lasciare le automobili negli stalli blu o bianchi su strada dove saranno in corso, a partire da domani, le operazioni di rimozione della neve. Amministrazione comunale e regionale ed "Aps" stanno anche valutando congiuntamente l'opportunità di anticipare l'apertura del parcheggio pluripiano "Ville d'Aoste" in zona "F8". Qualora tale decisione divenisse effettiva saranno inviate ulteriori comunicazioni in proposito.

"Consistente numero di autovetture lasciate ricoperte di neve a bordo strada". Le operazioni di rimozione della neve caduta sono rallentate da alcuni fattori tra cui la ripresa delle precipitazioni, seppure in forma attenuata, e dal consistente numero di autovetture lasciate ricoperte di neve a bordo strada dai proprietari. Nella nottata inizieranno le operazioni di rimozione per liberare l'area mercatale in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, via Mazzini, via Lucat e via Vevey.
Verranno condotte anche le operazioni di sgombero neve privilegiando l'accesso agli edifici scolastici, agli ospedali "Beauregard" e "Parini", ed alle strutture socio-sanitarie come microcomunità ed asili nido. Nei prossimi giorni, poi, verranno comunicati i calendari delle strade interessate dall'asportazione della neve. In questo caso con il preavviso di 48 ore previsto dalle norme vigenti.

Ventiquattro persone a pulire i marciapiedi. Le operazioni di pulizia dei marciapiedi condotte dalla società "Quendoz" procedono con difficoltà a causa dell'ingente quantitativo di neve depositata al suolo e alla necessità di dover garantire più passaggi sullo stesso marciapiede perché la nevicata ha continuato a cadere ininterrottamente per lunghe ore. In città sono al lavoro ventiquattro operatori cui si aggiungono, di volta in volta, squadre ulteriori per potenziare il servizio laddove necessario.

Problemi in collina per i mezzi spazzaneve a causa delle strade strette. Tutte le strade comunali sono attualmente aperte e transitabili con prudenza. Criticità sono segnalate nella zona collinare dove, in alcuni casi, i mezzi sgombera-neve hanno difficoltà ad accedere per la larghezza ridotta della carreggiata, ulteriormente ristretta a dai cumuli di neve depositati ai lati. L'impegno dell'Amministrazione è di allargare quanto più possibile le sedi stradali per aumentare le condizioni di sicurezza per gli automobilisti e i pedoni, nei casi in cui questi ultimi siano costretti a transitare temporaneamente sulla carreggiata per evitare accumuli di neve ancora presenti sui passaggi pedonali.

Liberati i "Punti tecnologici di raccolta" dalla neve. Le isole ecologiche di "Montfleury" e via Caduti del Lavoro saranno aperte ed accessibili martedì 12 dicembre. Per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti, i "Punti tecnologici di raccolta" sono stati liberati dalla neve e, sono dunque, accessibili per i conferimenti. L'Amministrazione comunale invita, invece, i cittadini a provvedere a sgomberare dalla neve le aree cortilizie private dei condomìni e delle abitazioni private in genere, in modo da rendere accessibili i cassonetti ai mezzi della società "Quendoz".

L'Amministrazione comunale, infine, ribadisce la necessità di evitare, per quanto possibile, e ancora per qualche giorno, l'uso dei mezzi privati, privilegiando il servizio pubblico, in modo da svolgere più celermente le operazioni di pulizia di strade e marciapiedi e la rimozione della neve.

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

12vda playradio