Nominata la Commissione che dovrà appaltare la "Cittadella dei Giovani" di Aosta: il "Trait d'Union" ha 10 giorni per correggere gli errori nella domanda

redazione 12vda.it
La Cittadella dei giovani di Aosta

E' stata nominata lo scorso giovedì 8 gennaio la Commissione giudicatrice del bando di gara dell'appalto triennale, dal 2015 al 2017, della "Cittadella dei Giovani" di Aosta, prorogato agli attuali gestori, in gara per il rinnovo, fino alla fine del prossimo mese di febbraio.
La Commissione, presieduta dalla dirigente comunale Elisabetta Comin, è composta dai dirigenti regionali Ezio Garrone e Danilo Riccarand, dal direttore del "Cpel - Celva" Patrick Therisod, e dai funzionari comunali Daniela Piassot e William Parrella.

All'apertura delle buste, per valutare la documentazione richiesta dalle due cordate che hanno presentato le offerte, è risultata corretta solo quella del raggruppamento di imprese, formato dal "Consorzio per le tecnologie e l'innovazione - Cti" e dalla cooperativa "Codeal", evoluzione della gestione (formata dalla società "3bite" e dal "Cti") che si occupa della struttura dal 2009, dalla sua inaugurazione, mentre quella del consorzio "Trait d'union", capofila di un'associazione di cooperative imprese legate al mondo del sociale, associazioni di volontariato e compagnie teatrali, contiene degli errori: anziché escluderli dalla gara, la Commissione ha però concesso dieci giorni di tempo per integrare la documentazione.

La questione finirà, mercoledì 14 gennaio, anche in Consiglio Valle, dato che Jean-Pierre Guichardaz, consigliere regionale del Partito Democratico, ha presentato una specifica interpellanza: «poiché le voci di un'ulteriore proroga oltre le elezioni comunali si rincorrono - sottolinea il consigliere di opposizione, che ha citato anche 12vda tra le fonti - e la questione "Cittadella" sta oramai assumendo risvolti politici, vorrei sapere se la legge ammette proroghe di appalti di grossa entità a causa di non ben specificate molteplici incombenze di fine anno e quali sarebbero, se esistono, gli "intoppi legati a una scelta dei componenti della commissione che avrebbe dovuto giudicare la gara" e i nominativi dei componenti della suddetta commissione" oltre alla veridicità dell'ulteriore proroga».

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.