Cala sensibilmente la partecipazione alle elezioni comunali di Arnad, Issime e Valsavarenche, dove sono stati rieletti i sindaci uscenti

redazione 12vda.it
Pierre Bonel e Celeste Rolland con la squadra che amministrerà Arnad per i prossimi cinque anni

Il disinteresse per la politica ha caratterizzato le elezioni comunali di domenica 7 maggio, che hanno interessato i Comuni di Arnad, Issime e Valsavarenche, dove gli elettori delle tre località potevano scegliere una sola lista, con tutti i sindaci uscenti ricandidati. Il calo più pesante, del 27,85 per cento rispetto alle precedenti consultazioni del 2012, si è verificato ad Arnad, dove solo in 588 elettori su 1.100 residenti si sono recati alle urne, mentre a Valsavarenche si sono espressi in 104 su 149, pari al 68,8 per cento, con un'affluenza del 18,88 per cento in meno rispetto a cinque anni prima, così come ad Issime dove hanno votato in 240 su 366, per una percentuale del 65,57 per cento, con un calo del 6,09 per cento.

Giuseppe Dupont, sindaco uscente, il più votato ad Issime. Il primo Comune a concludere lo scrutinio, nella mattinata di lunedì 8 maggio, è stato quello di Valsavarenche, dove la lista "Ouhaentze Valsavarenche" ha raccolto 80 preferenze su 104 votanti, eleggendo i sette candidati a consigliere comunale, con diciannove schede bianche e cinque nulle. Il sindaco uscente, Giuseppe Dupont, ha raccolto 37 voti, seguito da Liliana Nicolussi (29), dall'assessore uscente Adriano Chabod (28) e da Claudio Vicari (20). Diciotto le preferenze per la consigliera comunale uscente Clara Girard e per Luigino Jocollé, mentre l'ultimo eletto è il vice sindaco uscente, Luca Solferino, con quindici voti.
Dupont, che verrà confermato alla guida dell'Amministrazione comunale, potrà così contare su un Consiglio comunale senza minoranza, che scende da tredici a sette componenti, che nella sua prima riunione deciderà la nuova Giunta comunale.

Aldo Praz, assessore uscente, vince le elezioni ad Issime. E' invece l'assessore uscente Aldo Praz, con 77 voti, il vincitore della lista "Pour Issime - Vur Eischeme", votata da 199 residenti su 240 votanti, che ha superato di sette preferenze il sindaco uscente, Christian Linty, il quale ha riportato settanta voti. Dietro di lui Chiara Linty (69), gli assessori uscenti Luisella Valentina Ronc (59) ed Egon Joseph Paganone (46), quindi Marco Consol (33), il consigliere uscente Franco Consol (30) ed il vice sindaco uscente Silvano Consol (29). Hanno preso meno voti delle ventiquattro schede bianche (mentre le nulle sono state 17), Gaël Girod, con 22 preferenze, e la consigliera uscente Elena Landi, ultima in lista con 19 voti.
Anche ad Issime, dove già non c'era la minoranza, sarà il Consiglio comunale a definire il nuovo sindaco e Giunta.

Lungo scrutinio ad Arnad per la conferma di Pierre Bonel. Ci sono volute più di sette ore per arrivare all'ufficialità della rielezione di Pierre Bonel alla guida dell'Amministrazione comunale di Arnad, che avrà Celeste Maria Rolland come vice, nell'unico Comune in cui gli elettori potevano votare direttamente il sindaco ed il suo vice e che, per la prima volta, non avrà la minoranza in Consiglio comunale.
La lista "Autonomie communale" di ispirazione unionista, che presentava tredici consiglieri, tutti eletti, è stata votata da 497 residenti su 558 votanti (anche se Bonel, sul suo profilo "Facebook" ha scritto #551), ha visto la vittoria di Denise Bosini, consigliere uscente, che ha riportato 150 voti netti, davanti ad Alexandre Bertolin, animateur principal della "Jeunesse Valdôtaine", il gruppo giovanile dell'Union Valdôtaine, figlio della consigliera regionale Marilena Péaquin Bertolin. Sotto i cento voti (98) Ivo Joly, unico assessore uscente in lista, seguito dalla debuttante Enrica Janin (95), dai consiglieri uscenti Maykol Amerio (92) e Corinna Joly (88), da Ethel Bonin (68) e Silvio Vuillermoz (53).
René Janin, altro consigliere uscente ha riportato 52 preferenze, lo stesso numero delle schede bianche (quelle nulle sono state 39), seguito da Daniela Bordet (50), Yannick Joly (48) e Renzo Cretier (20). L'ultima eletta è Thérèse Janin, che chiude la lista con soli diciassette voti.

Ultimo aggiornamento: 
Lunedì 8 Maggio '17, h.15.20

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.