Federico Pellegrino vince di nuovo a Lahti, in Finlandia, e diventa l'unico atleta ad avere vinto dieci "sprint a tecnica libera" in Coppa del Mondo

redazione 12vda.it
Federico Pellegrino dopo la vittoria a Lahti

Una gara bellissima, dominata tatticamente e vinta per distacco sul traguardo: Federico Pellegrino si aggiudica, sabato 3 marzo, la "sprint" a tecnica libera di Lahti, in Finlandia, tappa di Coppa del Mondo di sci nordico e gara che vede brillante protagonista anche Francesco De Fabiani, eliminato in semifinale, e Greta Laurent, esclusa nei quarti di finale.

Terzo crono in qualifica e vittorioso davanti al norvegese Johannes Hoesflot Klaebo nei quarti di finale, Federico Pellegrino ("Fiamme Oro") regalava una semifinale carica di suspense: dopo un’ammonizione per falsa partenza e la rottura di un bastoncino, con doppio cambio, a causa del passaggio errato al primo tentativo, a causa della consegna di un bastoncino sinistro al posto del destro. Pellegrino restava in contatto con i primi e all’arrivo era in linea con il primo, ovvero l'onnipresente Klaebo.
Finale tattica, con Federico Pellegrino a "marcare" Klaebo prima e l'altro norvegese, Sindre Bjoernestad Skar, poi: l'ordine d'arrivo inizia a delinearsi con l'attacco, in fasi successive, proprio dei due norvegesi. "Chicco" Pellegrino rimane nelle zone di vertice, per poi far scattare il "break" decisivo nelle ultime due curve: vittoria netta, per distacco, con un vantaggio di 77 centesimi sul russo Gleb Tetivykh, nove decimi su Klaebo ed 1"30 su Skar: «oggi è stato davvero bello spingere forte negli ultimi cento metri - ha commentato Pellegrino, dopo la vittoria - in passato avevo perso troppe volte dopo essere stato in testa per quasi tutta la gara. Ora sono più "anziano" e più esperto ed oggi ho usato la mia esperienza: avevo gambe buone, gli sci erano perfetti e sapevo come come vincere questa gara. Adesso guardo alle due "sprint" rimanenti della stagione».

Per Federico Pellegrino il successo di Lahti, dove lo scorso anno conquistò l'oro iridato della "sprint a tecnica libera", rappresenta l'undicesima vittoria in Coppa del Mondo ed è così l'unico atleta ad avere vinto dieci "sprint a tecnica libera". Nella classifica di specialità di Coppa de Mondo, Pellegrino è sempre secondo, con 425 punti, saldamente sulle spalle di Johannes Hoesflot Klaebo, che con il terzo posto odierno sale a quota 590.
Ottima la giornata anche di Francesco De Fabiani ("Cse"), che dopo aver fatto segnare il 17esimo tempo in qualifica, supera la prima batteria dei quarti e arresta la corsa in semifinale, dove conclude al sesto posto: per l'alpino di Gressoney la dodicesima posizione assoluta. Al 19esimo posto Maicol Rastelli ("Cse") e 33esimo Stefan Zelger ("Cse").

Al femminile, 11esimo crono di qualifica per Greta Laurent ("Fiamme Gialle"), che concludeva l’avventura nei quarti di finale e conquistava la 22esima posizione nella gara vinta dalla norvegese Maiken Caspersen Falla, che precedeva la coppia di svedesi Stina Nilsson ed Hanna Falk.

ultimo aggiornamento: 
Sabato 3 Marzo '18, h.16.40