Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Federico Pellegrino vince di nuovo a Lahti, in Finlandia, e diventa l'unico atleta ad avere vinto dieci "sprint a tecnica libera" in Coppa del Mondo

redazione 12vda.it
Federico Pellegrino dopo la vittoria a Lahti

Una gara bellissima, dominata tatticamente e vinta per distacco sul traguardo: Federico Pellegrino si aggiudica, sabato 3 marzo, la "sprint" a tecnica libera di Lahti, in Finlandia, tappa di Coppa del Mondo di sci nordico e gara che vede brillante protagonista anche Francesco De Fabiani, eliminato in semifinale, e Greta Laurent, esclusa nei quarti di finale.

Terzo crono in qualifica e vittorioso davanti al norvegese Johannes Hoesflot Klaebo nei quarti di finale, Federico Pellegrino ("Fiamme Oro") regalava una semifinale carica di suspense: dopo un’ammonizione per falsa partenza e la rottura di un bastoncino, con doppio cambio, a causa del passaggio errato al primo tentativo, a causa della consegna di un bastoncino sinistro al posto del destro. Pellegrino restava in contatto con i primi e all’arrivo era in linea con il primo, ovvero l'onnipresente Klaebo.
Finale tattica, con Federico Pellegrino a "marcare" Klaebo prima e l'altro norvegese, Sindre Bjoernestad Skar, poi: l'ordine d'arrivo inizia a delinearsi con l'attacco, in fasi successive, proprio dei due norvegesi. "Chicco" Pellegrino rimane nelle zone di vertice, per poi far scattare il "break" decisivo nelle ultime due curve: vittoria netta, per distacco, con un vantaggio di 77 centesimi sul russo Gleb Tetivykh, nove decimi su Klaebo ed 1"30 su Skar: «oggi è stato davvero bello spingere forte negli ultimi cento metri - ha commentato Pellegrino, dopo la vittoria - in passato avevo perso troppe volte dopo essere stato in testa per quasi tutta la gara. Ora sono più "anziano" e più esperto ed oggi ho usato la mia esperienza: avevo gambe buone, gli sci erano perfetti e sapevo come come vincere questa gara. Adesso guardo alle due "sprint" rimanenti della stagione».

Per Federico Pellegrino il successo di Lahti, dove lo scorso anno conquistò l'oro iridato della "sprint a tecnica libera", rappresenta l'undicesima vittoria in Coppa del Mondo ed è così l'unico atleta ad avere vinto dieci "sprint a tecnica libera". Nella classifica di specialità di Coppa de Mondo, Pellegrino è sempre secondo, con 425 punti, saldamente sulle spalle di Johannes Hoesflot Klaebo, che con il terzo posto odierno sale a quota 590.
Ottima la giornata anche di Francesco De Fabiani ("Cse"), che dopo aver fatto segnare il 17esimo tempo in qualifica, supera la prima batteria dei quarti e arresta la corsa in semifinale, dove conclude al sesto posto: per l'alpino di Gressoney la dodicesima posizione assoluta. Al 19esimo posto Maicol Rastelli ("Cse") e 33esimo Stefan Zelger ("Cse").

Al femminile, 11esimo crono di qualifica per Greta Laurent ("Fiamme Gialle"), che concludeva l’avventura nei quarti di finale e conquistava la 22esima posizione nella gara vinta dalla norvegese Maiken Caspersen Falla, che precedeva la coppia di svedesi Stina Nilsson ed Hanna Falk.

ultimo aggiornamento: 
Sabato 3 Marzo '18, h.16.40

timeline