Stefano Ferrero annuncia la sua candidatura alle regionali e cerca «valdostani puliti» per creare una lista «con le persone giuste e le mani libere»

redazione 12vda.it
Stefano Ferrero nella hall del Consiglio Valle

C'è scritto "intervento elezioni" alla fine del messaggio che Stefano Ferrero, consigliere regionale ex "Movimento Cinque Stelle" ha pubblicato sul suo blog nella mattinata di giovedì 22 marzo, intitolato "Onestà, esperienza e competenza al centro della politica", riprendendo a scrivere dopo otto mesi di inattività.

«I partiti sono scatole vuote riempite da interessi personali». «Non voglio più limitarmi a denunciare le ruberie, gli sprechi e la colpevole incompetenza di chi ha amministrato la Valle d'Aosta in questi anni - inizia il post - non posso guardare a partiti e movimenti che ormai sono scatole vuote riempite da interessi personali... E' ora di andare avanti, di voltare pagina. Possiamo farlo con l'aiuto di tutti i valdostani stanchi come me di questa situazione, i valdostani "puliti" che hanno voglia di impegnarsi con onestà, coerenza e passione per ricostruire la Valle d'Aosta, per fermare la discesa nel baratro».

«Nessun intrallazzo, nessun privilegio». «Uniamo le forze, insieme ce la faremo! - propone Ferrero - stop alla politica dei clan che ha diviso i valdostani, stop ai vecchi trafficoni che da decenni occupano i banchi del Consiglio regionale o tirano le fila della politica da fuori, stop a chi cambia Presidenze e Assessorati come i calzini al mattino. C'è ancora una parte sana della politica fatta di persone vere, oneste, determinate che hanno a cuore il destino della Valle e che hanno bisogno dell'appoggio di quella grande parte di società civile valdostana ancora sana, integra e combattiva. Che hanno l'obbligo, anzi il dovere, di unirsi per ricostruire un senso di Comunità. Nessun intrallazzo, nessun privilegio: onestà, legalità e cuore e ce la potremo fare».

«Io sono pronto a fare la mia parte - conclude Stefano Ferrero - con le persone giuste e le mani libere».

ultimo aggiornamento: 
Giovedì 22 Marzo '18, h.11.10