Un incidente stradale in moto provoca la morte di Fabrizio Armani, ex segretario comunale, marito della consigliera regionale Chiara Minelli

redazione 12vda.it
La moto 'Yamaha' che era condotta dalla vittima

Fabrizio Armani, 58 anni, segretario comunale a Lillianes fino al 2013 e, precedentemente anche a Fontainemore a Gaby, Donnas e Montjovet, è morto intorno alle ore 20 di venerdì 29 giugno, in un incidente stradale avvenuto sulla strada regionale 44 del Lys, all'altezza di frazione Rubin, a Gaby. Da quanto ricostruito, la moto "Yamaha" condotta dall'uomo, che stava scendendo verso Pont-Saint-Martin, si è scontrata frontalmente, in una curva contro un "suv" "Bmw" al quale c'era alla guida una 70enne milanese: sul posto sono intervenuti, con l'elisoccorso, gli operatori del "118", con il medico che ha constatato il decesso di Armani, mentre la conducente del'auto, assistita da uno psicologo d'emergenza, è stata trasportata, sotto shock, al "Pronto soccorso" dell'ospedale "Parini" di Aosta.
Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta da parte della Procura di Aosta: nella giornata di martedì 3 luglio il pubblico ministero Eugenia Menichetti ha affidato al medico legale Mirella Gherardi l'incarico di svolgere l'autopsia sul corpo della vittima che ha confermato la morte per politrauma. Il reato ipotizzato, nei confronti della conducente del "suv" è omicidio colposo. 

Fabrizio Armani è il marito di Chiara Minelli, 52 anni, neo consigliera regionale di "Impegno Civico", che per 28 anni ha insegnato italiano, storia e geografia alla scuola media di Pont-Saint-Martin: la coppia, che ha due figli, Giulia e Gabriele, era residente a Fontainemore, dove la Minelli era stata assessore e consigliere comunale 1985 al 2010.
Solo il giorno precedente, dopo la prima seduta del Consiglio Valle, Chiara Minelli, insieme ai compagni di lista, aveva festeggiato il risultato elettorale alla "Bocciofila" del quartiere "Cogne" di Aosta: "le candidate, i candidati, i sostenitori e le sostenitrici della lista - si legge in una nota di "Impegno Civico" - esprimono la loro vicinanza e il più sentito cordoglio a Chiara Minelli per il grave lutto che ha colpito lei e la sua famiglia. Infaticabile e preziosa compagna di un'avventura, che l'ha meritatamente condotta in Consiglio regionale, Chiara avrà tutto il sostegno e l'affetto di chi ha avuto il privilegio di starle accanto in questi mesi di impegno, costruendo o rinsaldando una rete di relazioni innanzitutto umane, al di là della passione politica condivisa. Consapevoli del momento drammatico che Chiara sta purtroppo vivendo, cercheremo di alleviare come ci sarà possibile questo enorme dolore e di sostenerla con la stessa attenzione e sensibilità che ha sempre dimostrato nei confronti di tutti noi".

Alla Minelli è arrivato anche il cordoglio del Consiglio Valle e del Governo regionale: «siamo profondamente addolorati per il grave lutto che ha colpito la consigliera regionale Chiara Minelli - recita una nota congiunta della presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, e del presidente del Consiglio Valle, Antonio Fosson - a nome dell'Assemblea e del Governo regionale ci uniamo al dolore della consigliera Minelli per la prematura e tragica scomparsa del marito. A lei, ai figli e alla famiglia tutta vanno la nostra vicinanza e le nostre più sentite condoglianze».
«Un forte abbraccio a Chiara in un momento tragico per il quale non ci sono parole - ha scritto su "Facebook" Stefano Ferrero, consigliere regionale di "Mouv'" - e che mi colpisce ancora di più in quanto appassionato motociclista». Anche le Amministrazioni comunali di Fontainemore e Lillianes, dove Armani aveva lavorato come segretario comunale, hanno partecipato al cordoglio.

I funerali di Fabrizio Armani si sono tenuti venerdì 6 luglio, alle ore 10.30, nella chiesa parrocchiale di Gaby: sull'epigrafe è stata riportata l'inizio della poesia "Mio fiume anche tu" di Giuseppe Ungaretti , da "Il Dolore" : "Fa piaga nel tuo cuore / La somma del dolore / Che va spargendo sulla terra l'uomo: / Il Tuo cuore è la sede appassionata / Dell'amore non vano.". I familiari di Armani hanno chiesto di non portare fiori ma di devolvere eventuali offerte all'oratorio interparrocchiale di Donnas oppure all'associazione "Action Aid".

ultimo aggiornamento: 
Venerdì 6 Luglio '18, h.14.40

La Terra vista dallo spazio