Anche Elso Gerandin lascia l'Union Valdôtaine Progressiste: «non condivido le ultime scelte, la battaglia continuerà da fronti diversi»

Martedì 26 Luglio, h.13.40

Elso Gerandin è uscito dal limbo in cui si era confinato dopo l'ingresso dell'Union Valdôtaine Progressiste nella maggioranza regionale, in cui svolgeva il ruolo di consigliere di opposizione, presentando interrogazioni ed interpellanze, pur rimanendo nel gruppo consiliare che, con gli altri sei componenti, dallo scorso giugno fa parte del Governo negionale. Nella mattinata di martedì 26 luglio ha infatti presentato ad Andrea Rosset, presidente del Consiglio Valle, la dichiarazione di non aderire più al gruppo dell'UVP del quale era anche vice capogruppo.

leggi tutta la notizia...

manifestazioni in VdA

"Fiabe nel bosco" a Pila

Giovedì 28 h.16.00
Parco avventura - Pila

Concerto di Raiz e Fausto Mesolella per "Aosta Classica"

Giovedì 28 h.21.15
Teatro Romano, via Cesare Chabloz - Aosta

"Non solo show cooking" a Pré-Saint-Didier con Nicola Ricciardi

Sabato 30 h.17.00
piazza Vittorio Emanuele II - Pré-Saint-Didier

Twitter @12vda

Dopo oltre nove anni, Pilar Ottoz lascia la "Tgr" valdostana: da agosto si trasferisce a Roma, nella redazione di "Rai Parlamento"

Lunedì 25 Luglio, h.20.40

«Ed è tutto, vi auguro una buona giornata!». Così Pilar Ottoz, dopo oltre nove anni, si è congedata dai telespettatori del "Tgr" valdostano, nel corso della sua ultima conduzione dell'edizione delle ore 14 del telegionale regionale della televisione pubblica: dal 1° agosto, infatti, farà parte, nella sede romana di Saxa Rubra, della redazione del telegiornale di "Rai Parlamento", la testata giornalistica che segue le Istituzioni politiche nazionali: «mi trasferisco a Roma - ha annunciato la Ottoz sul suo profilo "Facebook" - lascio nella redazione di Aosta molte persone meravigliose, voi che in questi anni mi avete insegnato molto del lavoro e degli uomini. Molti mi mancheranno, anzi molti di voi già mi mancano»



Alla "Mostra concorso" esposte opere "insufficienti" nonostante il regolamento: scontro su "Facebook" tra Raimondo Donzel e Chantal Godio

Lunedì 25 Luglio, h.10.40

E' polemica tra l'artigiana Chantal Godio e l'assessore regionale alle attività produttive Raimondo Donzel, sull'esposizione, durante la "Mostra concorso", di diverse opere ritenute "insufficienti". La Godio, vincitrice nel 2015 per la migliore opera in ceramica, ha contestato la scelta, direttamente sul profilo "Facebook" dell'assessore: «è stato vergognoso scoprire che esistono categorie di "serie A" e categorie di "serie B" - ha scritto - se il regolamento prevede che non vengano esposti i non ammessi, o la regola vale per tutti o per nessuno»



Un alpinista tedesco liberato dai Vigili del fuoco dopo essere stato travolto da una scarica di sassi. Un escursionista reggiano muore sul "Passo dei Salati"

Domenica 24 Luglio, h.15.10

Un alpinista 52enne tedesco è ricoverato, con una prognosi di un mese, nel reparto di ortopedia dell'ospedale "Parini" di Aosta dopo che, nella mattinata di lunedì 25 luglio, è stato travolto da una scarica di sassi mentre stava affrontando la "Becca Tresenda", a circa 3.100 metri di quota, nella Valsavarenche. Il giorno precedente, domenica 24 luglio, il "Soccorso alpino" valdostano era intervenuto nella mattinata al "Passo dei Salati", sul Monte Rosa, per recuperare il corpo di Paolo Lugli, escursionista 55enne di Reggio Emilia, caduto da un sentiero attrezzato a 3.200 metri di quota.



Un gioiello "vivo" la novità nella "Mostra concorso": a proporlo, vincendo la categoria, è Luca Ronco: «così innovo la tradizione»

Sabato 23 Luglio, h.19.40

«La tradizione ha bisogno di innovazione, perciò cerco sempre di rispettare i materiali creando però qualcosa di nuovo». Rispecchia così la tendenza delle commissioni giudicatrici della 63esima "Mostra concorso", anche l'orafo aostano Luca Ronco, che nel pomeriggio sabato 23 luglio, primo giorno di apertura della rassegna, ha inaugurato la serie di "incontri con l'artigiano".
Ronco, già noto per la riscoperta di tecniche e materiali, ha vinto la sezione equiparata sul tema dei gemelli da polso con una creazione del tutto particolare, su una base di oro e argento, realizzata in parte a cera persa, incastonando un vero e proprio gioiello di natura.



Arrivano 22 milioni di euro per la sanità ma per "Anaao Assomed" è in corso un esodo dalla Valle d'Aosta: «prioritario il lavoro rispetto alle polemiche» risponde Laurent Viérin

Sabato 23 Luglio, h.17.10

Arriveranno alla fine del mese di luglio i ventidue milioni di euro per la sanità regionale disposti con la variazione di bilancio licenziata dalla Giunta regionale lo scorso 24 giugno, che verrà affrontata dal Consiglio Valle nella riunione convocata per tre giorni, da mercoledì 27 a venerdì 29 luglio, prima della pausa estiva. Intanto è scontro tra Laurent Viérin, assessore regionale alla sanità, salute e Piero Sirianni, segretario regionale del sindacato "Anaao - Assomed" che evidenzia: «gli operatori sanitari sono scontenti, in molti stanno andando via».



La Guardia di Finanza contesta all'amministrazione della casa di riposo "J.B. Festaz" di Aosta l'evasione di quasi due milioni di euro di Iva

Venerdì 22 Luglio, h.10.35

All'amministrazione della casa di riposo "J.B. Festaz" di Aosta, è stato contestato dalla Guardia di Finanza di Aosta, al termine di una verifica fiscale, di aver evaso quasi due milioni di euro di versamenti Iva: «le indagini hanno analizzato tutti gli aspetti legati all'amministrazione del soggetto pubblico - spiega, il Tenente Colonnello Piergiuseppe Cananzi, comandante del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Aosta -  facendo emergere come gran parte dei servizi forniti non fosse erogata direttamente all'utenza, fattore che avrebbe effettivamente consentito l'applicazione delle esenzioni fiscali, bensì avvalendosi delle risorse professionali rese da altri enti, peraltro alla luce di convenzioni appositamente stipulate»



Scoperto un accampamento abusivo al Pont Suaz, al confine tra Aosta e Charvensod: in una tenda, vicino la Dora, vivevano quattro persone

Giovedì 21 Luglio, h.13.50

Un accampamento che era stato installato nella zona del Pont Suaz, al confine tra i Comuni di Aosta e Charvensod è stato sgomberato, nella mattinata di giovedì 21 luglio, dagli agenti della Questura di Aosta insieme ai Carabinieri ed alla Guardia di Finanza. Nella zona, nascosti tra i rami, vivevano abitualmente quattro persone, un 50enne italiano residente ad Aosta, due cittadini rumeni di 38 e 21 anni ed un cittadino marocchino di 47 anni, tutti senza fissa dimora: nei confronti di uno dei tre stranieri il questore di Aosta, Pietro Ostuni, ha proposto un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale.



Strage di docenti precari al "concorsone" per il reclutamento: bocciata oltre la metà degli iscritti, in certi casi anche il cento per cento

Mercoledì 20 Luglio, h.17.40

Manca ormai poco agli uffici della Sovrintendenza agli studi della Valle d'Aosta per completare la pubblicazione degli ammessi alle prove orale del "concorsone" per docenti. Intanto si contano i "caduti sul campo", che in certi casi raggiungono il cinquanta o anche il cento per cento, non solo in classi di concorso in cui c'erano pochi posti a bando ed uno o due candidati, ma anche là dove, come nella scuola per l'infanzia, dei 75 presenti alla prova scritta sono passati in nove, oppure nella classe dei docenti di lettere, per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, dove dei 46 abilitati che hanno partecipato alla prova scritta sono rimasti solo in ventidue nella lista dell'orale, a fronte di 35 posti messi a bando.