Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Lunedì 13 Maggio, h.17.35

«Sono il rettore dell'Università della Valle d'Aosta fino alla fine regolare del mio mandato il prossimo novembre». Così commenta Fabrizio Cassella, per il quale negli ultimi mesi da più fronti era stata chiesta la revoca, non prevista dallo statuto d'Ateneo. Dal 1° novembre e fino al 31 ottobre 2023, assumerà l'incarico di rettore la professoressa Maria Grazia Monaci, professore ordinario di psicologia sociale e direttore del Dipartimento di scienze umane e sociali dell'Università valdostana.

timeline

E' arrivata nella serata di martedì 30 aprile, nella riunione del Consiglio dei Ministri che all'ordine del giorno segnalava esclusivamente "varie ed eventuali", la nomina, fino al 2026, di due dei tre membri "non togati" nella Sezione di controllo della Corte dei Conti della Valle d'Aosta, vale a dire Fabrizio Gentile e Franco Vietti, lasciando quindi fuori Sara Bordet, avvocato, già sindaco di Saint-Vincent ed ex commissario di Valtournenche. 

Il corpo di Massimo Peressini, escursionista 44enne residente a Novara, disperso sul Monte Rosa da domenica 29 aprile, è stato ritrovato nel pomeriggio di martedì 30, intorno alle ore 16.30, in fondo ad un crepaccio nei pressi del Col del Lys, a 4.151 metri di quota, tra Valle d'Aosta, Piemonte e Svizzera. 

Un "Trofeo Mezzalama" durissimo per il freddo polare, il vento micidiale e la visibilità ridotta dalla nebbia e dal nevischio che hanno sferzato gli scialpinisti in corsa e lo staff di guide alpine e volontari schierati sui ghiacciai del Monte Rosa. Certamente la ventiduesima è stata l'edizione più difficile di quelle moderne che ricordi lo staff diretto da Adriano Favre, svoltesi ogni due anni dal 1997 da Breuil-Cervinia a Gressoney-la-Trinité. Ma probabilmente domenica 28 aprile si è corsa la "maratona bianca" più impegnativa di tutti i tempi.

Stefano Di Mascio, 52enne aostano, disoccupato, residente in media Valle, è stato condannato, nella mattinata di sabato 27 aprile, ad una pena di quattro mesi ed al pagamento di una sanzione di trecento euro per furto aggravato, dopo essere stato colto in flagranza di reato, mentre stava rubando da un'apparecchiatura cambiasoldi di una lavanderia a gettoni nel centro di Aosta.

Numerosi politici e con loro diversi candidati alle prossime elezioni europee, erano presenti, ben in vista, alla celebrazione del 74esimo anniversario della Liberazione, giovedì 25 aprile, in piazza Chanoux ad Aosta, giornata caratterizzata un forte vento e da una temperatura atmosferica che ricordava più la "festa delle Forze armate" del 4 novembre, ma erano anche presenti i partigiani valdostani Giovanni MinellonoGuido Viola Ferruccio Miazzo.

Sarà, con tutta probabilità, inaccessibile a chi non ha acquistato il biglietto cinque mesi fa, il "Palais Saint-Vincent" nella serata di giovedì 9 maggio, per il concerto di Elisa, inserito nel cartellone della "Saison culturelle", che fa parte del tour "Diari aperti live nei teatri" che la cantautrice goriziana che ha iniziato lo scorso 15 marzo dal teatro "Odeon" di Latisana, e che si concluderà il 31 maggio al "Politeama Rossetti" di Trieste, dopo cinquanta concerti, quasi tutti "sold out", compresa la data valdostana e tutte le otto repliche.

redazionali

[I.P.] L'incontro "De l'entretien du territoire aux changements climatiques: un colloque pour célébrer Émile Chanoux" ricorda il 75esimo anniversario della scomparsa del più autorevole protagonista dell'antifascismo e della lotta valdostana per la liberazione e l'Autonomia. 
Il seminario, organizzato dalla Regione autonoma Valle d'Aosta in collaborazione con il Consiglio regionale, la "Fondation Émile Chanoux" e l'"Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea", si svolgerà sabato 18 maggio nella sala "Maria Ida Viglino" a Palazzo regionale, in piazza Deffeyes ad Aosta, e si aprirà con la proiezione del video "Émile Chanoux, fu suicidio o omicidio?", realizzato dal ricercatore Patrizio Vichi nell'autunno 2017. 

Il tema dell'educazione finanziaria è ormai di stretta attualità: proprio la presa di coscienza di una scarsa e diffusa alfabetizzazione finanziaria ha portato nel 2017 alla nascita, con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, del "Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria", che ha lo scopo di promuovere e coordinare iniziative utili a innalzare nella popolazione la conoscenza e le competenze finanziarie, assicurative e previdenziali e offrire così a tutti la possibilità di fare scelte coerenti coni i propri obiettivi e le proprie condizioni. 

Come annunciato nel maggio scorso, è giunto a compimento il percorso di trasformazione di Fopadiva in FonDemain: nel mese di luglio la Commissione di Vigilanza ha fornito il proprio benestare e, dal 1° ottobre, il fondo pensione negoziale della Valle d’Aosta - istituito, promosso e sostenuto dalla Regione autonoma - è aperto anche ai lavoratori autonomi. 

La pubblicità su 12vda è efficiente, conveniente ed etica. Per maggiori informazioni e per un preventivo personalizzato, senza impegno, potete contattare l'ufficio marketing di 12vda, ai numeri telefonici 0165.06.18.85 o scrivendo una mail a marketing@12vda.it.

12vda.tv videos

caveri.it

  • Da sempre la politica è fatta di scontri e stragi fra avversari e a dimostrarlo è la storia infausta dell’umanità.
    Tuttavia, senza vestirsi con un positivismo smentito dai fatti, bisogna ammettere che ci siamo un pochino evoluti nel tempo. Così dal primigenio inseguirsi con una clava per convincere a suon di bastonate il proprio concorrente (sino ad arrivare alla bomba atomica), si sono inventate e poi si sono sviluppate le assemblee piccole e grandi - sfociate infine nei Parlamenti - per dare regole alle tenzoni e canalizzare in modo non violento le decisioni. Modo appunto per evitare confronti bellicosi e infiniti, cercando in modo più pacifico le soluzioni ai problemi dei cittadini, che eleggono i propri rappresentanti per quello e non per altro.
    Resto un parlamentarista... [continua a leggere su caveri.it]

ilmeteo.it

Meteo Valle d'Aosta

12vda live