«Ho pianto per tutta la notte, ma mi dispiace soprattutto per come i miei figli hanno assistito ad un'umiliazione così forte della propria madre, in televisione». Così Rosaria Maria Seracusa, concorrente aostana del gioco televisivo "Affari tuoi", protagonista suo malgrado della guerra televisiva tra "Canale5" e "Rai1", commenta a 12vda lo sconcerto nell'aver ascoltato gli insulti del conduttore ed attore romano Flavio Insinna, rubati durante una riunione con gli autori, successiva alla messa in onda della puntata speciale dello storico gioco a premi, andata in onda nel "prime time" di sabato 7 febbraio 2015  e mandati in onda da "Striscia la notizia" nelle giornate di martedì 23 e mercoledì 24 maggio. Insinna, furioso nell'essere stato sconfitto da Maria De Filippi, ha scaricato sulla concorrente valdostana la responsabilità degli scarsi ascolti definendola «nana di merda che non parla».

E' stato recuperato nella mattinata di venerdì 19 maggio, a Châtillon, nell'alveo della Dora Baltea, il corpo di Walter De Lazzari, l'artigiano 62enne di Nus del quale non si avevano più notizie dalla mattinata di mercoledì 12 aprile e che è stato cercato invano per oltre una settimana da oltre cinquanta persone. Sul posto hanno operato i Vigili del Fuoco, gli agenti del Corpo forestale della Valle d'Aosta ed i Carabinieri: «abbiamo cercato tanto per diversi giorni - racconta a 12vda Silvano Meroi, capo della "Protezione civile" della Valle d'Aosta, che ha guidato anche il Comitato di coordinamento delle ricerche - tra l'elicottero, le squadre a terra fino a Pont-Saint-Martin, le ispezioni subacquee nei bacini ed i cani molecolari, abbiamo fatto tutto quello che potevamo ma, effettivamente, a volte queste cose succedono»

La quarta Commissione permanente del Consiglio Valle, "sviluppo economico", presieduta dalla consigliera Patrizia Morelli di Alpe, ha espresso parere favorevole a maggioranza, con il voto di astensione del gruppo dell'Union Valdôtaine, sulla proposta del Piano di ristrutturazione aziendale della "Casinò de la Vallée SpA" e su di un nuovo testo del disegno di legge che contiene disposizioni urgenti per il finanziamento del Piano, in attuazione della legge regionale numero 2 del 2017.

Si è celebrato venerdì 19 maggio, il 25esimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D'Amelio, nell'ambito del "Memorial Day 2017 - Per non dimenticare...", la manifestazione in ricordo delle vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità, promossa dalla Segreteria regionale del "Sindacato autonomo di Polizia - Sap", con il patrocinio del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, il sostegno della Questura di Aosta e con la collaborazione della "Fondazione sistema Ollignan"

Antonio Sirianni, 37enne aostano, è stato arrestato, nel pomeriggio di mercoledì 17 maggio dagli agenti della "Squadra mobile" della Questura di Aosta per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: i poliziotti gli hanno trovato, nell'auto un involucro contenente eroina che, se immessa nel mercato, avrebbe fruttato un introito di circa tremila euro.

Nel pomeriggio venerdì 19 maggio la seconda Commissione permanente del Consiglio Valle ha espresso il parere di compatibilità finanziaria sul disegno di legge che finanzia il Piano di ristrutturazione aziendale della "Casinò de la Vallée SpA": «Io, da solo, ho votato contro - dice il consigliere del "Movimento 5 stelle" Roberto Cognetta, componente della seconda Commissione - la cosa peggiore è che, mentre questo Piano brucia altri venti milioni di euro dei valdostani, in azienda non si cerca minimamente di cambiare rotta».

I rappresentanti delle associazioni degli albergatori di tutta Italia si sono ritrovati a Rapallo venerdì 11 e sabato 12 maggio per l'Assemblea nazionale di "Federalberghi": per la "Adava - Associazione degli albergatori della Valle d'Aosta", hanno partecipato il presidente Filippo Gérard, il vicepresidente Camillo Rosset, il presidente "giovani" Giulia Mona, il direttore Emilio Conte, oltre al delegato nazionale di Giunta, Alessandro Cavaliere, ed al membro del Collegio nazionale dei Sindaci, Corrado Neyroz. La delegazione valdostana è stata accompagnata dall'assessore regionale al turismo, Claudio Restano, il quale nella mattinata di venerdì era intervenuto nei nuovi uffici di via Festaz ad Aosta alla riunione del direttivo dell'associazione. 

Sono 247 le tonnellate di oli lubrificanti usati raccolte in Valle d'Aosta nel 2016: questo il dato reso noto dal "Consorzio obbligatorio degli oli usati" nella mattinata di martedì 16 maggio, nell'ambito di "CircOLIamo", la campagna educativa itinerante che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica e le Amministrazioni locali sul corretto smaltimento dei lubrificanti usati: «da oltre trent'anni anni il Consorzio lavora per trasformare un rifiuto pericoloso per l’ambiente in una risorsa - ha dichiarato Fabrizio Roscio, assessore regionale alle attività produttive, energia, politiche del lavoro ed ambiente - le principali criticità ancora oggi presenti derivano dalla mancata metabolizzazione di una mentalità diffusa tesa a sviluppare un'economia circolare. L'iniziativa odierna, rivolta ai giovani, si colloca in un'azione educativa di prospettiva, che la Regione condivide ed intende sviluppare».

Dopo le dimissioni del pianista e didatta Giorgio Costa, lo scorso ottobre, dalla carica di presidente del "Conservatorio della Valle d'Aosta", le redini della scuola di musica sono passate alla musicologa Emanuela Lagnier, storica consulente della "Saison culturelle" per la musica classica in particolare. Ora però l'incarico è in scadenza, anche la sostituta decadrà il prossimo 11 giugno ed ancora non si ha idea di chi potrebbe succederle. 
Così il direttore Efisio Blanc, anche lui dimissionirio da fine marzo, dopo la sentenza del "Tar" contro la sua nomina da parte dell'Amministrazione regionale, ha diffuso una "richiesta di manifestazioni di interesse", che specifica quali siano i requisiti della terna di possibili amministratori, all'interno della quale si deciderà in Regione il nuovo presidente.

Un primo premio assoluto, diversi primi e secondi premi sono i riconoscimenti al lavoro di "SuonoGestoMusicaDanza", cui si aggiunge quest'anno una sezione di piccoli pianisti, su richiesta di genitori e piccoli musicisti, che hanno chiesto di poter continuare a studiare con i docenti che avevano l'anno precedente all'interno della convenzione (non rinnovata) con il Conservatorio della Valle d'Aosta. Sono molti infatti i giovani musicisti che lunedì 8 maggio hanno ottenuto i migliori riconoscimenti al concorso "Città di Tradate", in provincia di Varese.

«Il "Tribunale amministrativo regionale" ha ritenuto che gli elementi di fatto e di diritto posti a fondamento del ricorso non sono tali da giustificare l'accoglimento della richiesta di sospensiva». Così si esprime il presidente del Consiglio Valle, Andrea Rosset, a seguito della lettura dell'ordinanza del "Tar" della Valle d'Aosta, che, nella giornata di martedì 9 maggio ha rigettato la richiesta di sospensiva avanzata con il ricorso del consigliere Ego Perron che censurava il difetto del numero legale di componenti per la regolare costituzione del Consiglio nella seduta del 10 marzo scorso. 

Spoglio centralizzato, doppia preferenza e premio di maggioranza alla coalizione che supera la soglia del quaranta per cento, con il sistema proporzionale che resiste in caso contrario, e rappresentanza di entrambi i generi per almeno il quaranta per cento nelle liste. Sono questi gli elementi principali della proposta di modifica della legge elettorale regionale, depositata mercoledì 10 maggio, nella riunione della prima Commissione permanente del Consiglio Valle: «il testo presentato contiene alcuni punti sui quali le varie forze politiche saranno chiamate ad esprimersi - ha spiegato Alberto Bertin, consigliere regionale di Alpe, presidente della Commissione - e che costituiscono la base per l'avvio del confronto».

annunci sponsorizzati

Sembra di tornare indietro nel tempo, quando ogni oggetto era in grado di vivere molte vite, adattandosi e rinascendo ad ogni generazione. L'originalità è il segno distintivo di Patrizia Farinella, hobbista che punta sulla manualità per decorare con gioielli particolari, accessori e oggetti d'arredo.

La pubblicità su 12vda è efficiente, conveniente ed etica. Per maggiori informazioni e per un preventivo personalizzato, senza impegno, potete contattare l'ufficio marketing di 12vda, ai numeri telefonici 0165.06.18.85 o scrivendo una mail a marketing@12vda.it.

i video

Eventi dal Consiglio Valle

@askanews_ita