Andreas Vittone vince nella tappa di Volterra dei campionati italiani: secondi posti Giulia Challancin, Gaia Tormena e Filippo Agostinacchio. Wladimir Cuaz si conferma alla "Chambave - Torgnon"

comunicato stampa
Gaia Tormena (foto AcMediaPress)

Campionati italiani giovanili per Società, domenica 17 giugno, a Volterra, in provincia di Pisa, che consegnano alla Valle d'Aosta ottimi risultati individuali, mentre nella graduatoria per club non centrano il podio né la "Xco Project" (quarta) e il "Cicli Lucchini" (quinto).
A livello individuale va nel palmares il successo di Andreas Vittone, le piazze d'onore di Giulia Challancin, Gaia Tormena e Filippo Agostinacchio ed il terzo gradino del podio conquistato da Etienne Grimod.

Negli "juniores maschili", netto il successo di Andreas Vittone, da quest'anno tesserato per i ticinesi del "Monte Tanaro", al traguardo in 50'06". Alle sue spalle, a 1'37", Samuele Leone ("Merida") ed, a 2'05", Stefano Goria ("Mad Wheels"). Al sesto posto Roberto Vassoney ("Gs Lupi"; a 3'40"); ottavo Mathieu Montovert ("Gs Lupi"; a 4'12"); tredicesimo Piero Scacciaferro ("Xco Project"; a 6'41"); quindicesimo Federico Serpone ("Gs Lupi"; a 8'56").
Al femminile, terza posizione di Camilla De Pieri, mentre non ha concluso la gara Camilla Martinet.

Negli "allievi secondo anno donne", secondo posto di Gaia Tormena ("Cicli Lucchini"), che conclude a 2'24" dalla vincitrice, Letizia Marzani ("Merida"; 33'09"). Al maschile, successo di Diego Caviglia ("Ucla 1991"; 44'58").all'ottavo posto Lorenzo Russotto ("Gs Lupi"; a 1'55"); nono Filippo Latella ("Cicli Lucchini"; 2'56"); quidicesimo Alessandro Nigra ("Gs Lupi"; a 4'11"); dicannovesimo Davide Balmino ("Gs Lupi"; 5'26"); ventesimo Alberto Bor ("Cicli Lucchini"; a 5'42").

Negli "allievi primo anno", secondo gradino del podio per Filippo Agostinacchio ("Xco Project") a soli due secondi dal vincitore, Giorgio Coli ("Elba Bike"; 46'02"). In sesta posizione Hervé Bionaz ("Cicli Lucchini"; 1'46"); 21esimo Davide Panegos ("Xco Project)". Anche al femminile "Xco Project" al secondo posto, grazie a Giulia Challancin, che taglia il traguardo a 24" dalla testa della corsa, occupata da Lucia Bramati ("Team Bramati"; 34'30").

Negli "esordienti 2 donne", conclude in sesta posizione Lara Balmino ("Gs Lupi"; a 5'12") nella gara vinta da Benedetta Brafa ("Merida"; 26'44"). Negli "esordienti primo anno", terzo gradino del podio per Etienne Grimod ("Xco Project") che termina a 52" dal vincitore, Daniele Sassella ("Melavì"; 32'21") con piazza d'onore ad Elia Baccello ("Tuscia Bike"; a 41"). Al decimo posto Remy Latella ("Cicli Lucchini"; a 2'37"); sedicesimo Gabriel Borre ("Cicli Lucchini"; a 4'13"); ventesimo Andrea Carbone ("Gs Lupi"; a 4'25"); 22esimo Stefano Gerbaz ("Cicli Lucchini"; a 5'52").

Nella classifica per società, vittoria di "Melavì Focus Bike", con 186 punti, a precedere "Elba Bike" (153) e "Ucla 1991" (134). Quinto "Xco Project" (105); sesto "Cicli Lucchini" (102); tredicesimo "Gs Lupi Valle d'Aosta" (47 punti).

Nella mattinata di domenica 17 giugno si è anche corsa la "Chambave - Torgnon", prima tappa del "Circuit du Grimpeur 2018": Wladimir Cuaz del "Cicli Lucchini", ha coperto i 23,1 chilometri del percorso nel tempo complessivo di 1h 06’52” (primo "junior"), a precedere il primo tra i "veterani 2", Paolo Ramella ("Velo Valsesia"; 1h 08’50”) e il migliore nei "senior 2", Federico Agostino ("Cicli Benato"; 1h 09’04”). Al quinto posto Andrea Broglia ("Vigor Ivrea"; 1h 14’00”; secondo "junior") e, quinto, Christian Vallet ("Rodman"; 1h 14’28”; primo "senior 1"). Al trentesimo posto, prima della categoria femminile, Alessandra Plat ("Gs Aquile"; 1h 33’16”). I vincitori di categoria: "gentleman 1", Massimo Giangrasso ("Gs Aquile"); "gentleman 2", Riccardo Acuto ("Alpina BikeCafé"); "super gentleman A", Domenico Cosentino ("Gs Godioz"); "super gentleman 2", Carlo Champvillair ("Vc Courmayeur MB"); "veterani 1", Antonio Annichiarico ("Vigliano"); "veterani 2", Paolo Ramella ("Velo Valsesia").