Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Tre appuntamenti per "Fede e scienza": si è iniziato con il sociologo Luca Diotallevi, che ha parlato del cambiamento portato da Papa Francesco

Elena Meynet
Luca Diotallevi ad Aosta

Il sociologo Luca Diotallevi dell'Università "Roma Tre" ha inaugurato venerdì 9 ottobre la prima delle tre serate di "Fede e scienza", gli incontri tematici voluti dalla Diocesi di Aosta e introdotti dal vescovo Franco Lovignana.
Gli incontri sono ispirati, quest'anno, al quinto "Convegno ecclesiale nazionale", che si terrà a Firenze dal 9 al 13 novembre sul tema "In Gesù Cristo, il nuovo umanesimo". Diotallevi ha presentato "Spunti per il discernimento ecclesiale oggi... nella Chiesa chiamata a "mantenere e perfezionare" il suo essere esperta in umanità". Vice presidente del Comitato scientifico e organizzatore delle "Settimane sociali dei cattolici italiani", ha voluto sottolineare come «parlare di Giubileo e di misericordia è una ripetizione, così come l'amore per l'ambiente che troviamo nell'ultima enciclica di Papa Francesco, "Laudato sì", deve essere allargato a tutti coloro che ci stanno attorno».
Attento ai cambiamenti della nostra società, «sta cambiando anche il nostro modo di vivere la religione - ha continuato il sociologo - non lo interpreto però come un allontanarsi dal cristianesimo in favore della conversione a filosofie orientali o all'Islam».

I prossimi incontri di "Fede e scienza", alle ore 20,45 al cinema "De la Ville" di Aosta, saranno venerdì 16 ottobre, "Dal grembo, dal sangue, dal seme (cfr Sap 7, 1-2). La sapienza biblica e la sua riflessione sull'essere umano" con la professoressa Rosanna Virgili, biblista e docente di esegesi dell'Antico Testamento presso l'Istituto teologico marchigiano e l'Istituto Santa Cecilia di Roma e la terza ed ultima venerdì 23 ottobre su "Educare alla bellezza. Inquietudine e mistero", con suor Maria Gloria Riva, Superiora delle Monache dell'adorazione eucaristica nella Diocesi di San Marino-Montefeltro.

timeline