Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Arrestato per stalking un agente della Polizia locale di Courmayeur: accusato di aver picchiato l'ex moglie ed il suo nuovo compagno

redazione 12vda.it
Il Tribunale di Aosta

Andrea Agostino, 44 anni, agente della Polizia locale di Courmayeur, è stato arrestato, lunedì 8 agosto, dai Carabinieri con l'accusa di stalking ed atti persecutori nei confronti dell'ex moglie.
Ai Militari dell'Arma "la vittima ha presentato varie denunce nei confronti dell'ex marito - hanno evidenziato gli inquirenti - che spesso la pedinava, la intimidiva con minacce, ingiurie, violente scenate e la importunava con continue telefonate. L'uomo, oltre ad aver picchiato l'ex moglie, se l'era presa anche con il nuovo compagno di lei ed in più di un'occasione l'aveva seguito e aggredito, provocandogli delle lesioni e danneggiandogli l'autovettura".

Per questi motivi, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, accogliendo le richieste del Pubblico ministero e dei Carabinieri: l'interrogatorio di garanzia si è tenuto mercoledì 10 agosto ed Agostino ha negato gli addebiti, ricordando agli inquirenti di essersi separato consensualmente ed anzi denunciando il fatto di essere stato malmenato dal nuovo compagno della moglie insieme ad un'altra persona, che gli hanno provocato lesioni che hanno richiesto una prognosi di venti giorni.

Un'altra persona, un 40enne residente ad Aymavilles, è stato costretto agli arresti domiciliari dopo essere stato accusato di essere responsabile di più episodi di maltrattamenti in famiglia e di lesioni nei confronti della convivente.