Denunciato un avvocato aostano dalla Guardia di Finanza che gli contesta cinque anni di evasione fiscale per un milione e 330mila euro

redazione 12vda
L'abitazione dell'avvocato, dove ha lo studio

Giovanni Amirante, 82 anni, originario di Pola, avvocato iscritto al Foro di Aosta, è stato denunciato dagli agenti del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza del capoluogo regionale per evasione fiscale: dopo una verifica fiscale nel suo studio legale, che era nelle vicinanze di Palazzo regionale, sono stati contestati, per gli anni dal 2011 al 2015, redditi non dichiarati per un milione e 330mila euro complessivi ed un'evasione dell'Iva per 280mila euro.

«Le indagini condotte, che rientrano nella programmazione ordinaria delle verifiche fiscali 2015 - hanno spiegato i finanzieri - hanno analizzato l'attività dello studio legale ed il tenore di vita del titolare nei cinque anni interessati constatando come il professionista, pur avendo presentato la dichiarazione dei redditi riferita agli anni 2011, 2012 e 2013 indicando "reddito zero", abbia poi omesso di presentarla per l'annualità 2014 e conseguentemente, l'avvocato si è rivelato evasore per gli importi indicati».

Le Fiamme Gialle hanno condotto le indagini approfondendo le operazioni bancarie di Amirante attraverso l'analisi di conti correnti, intestati anche a terze persone, certificando movimentazioni per centinaia di migliaia di euro: «per molte di queste - hanno precisato i finanzieri - il professionista non ha saputo fornire alcuna giustificazione. L'avvocato, che peraltro non risulta intestatario di beni, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Aosta».

«Non è proprio così - si è limitato a commentare a 12vda l'interessato - ci sono varie osservazioni da fare, ma le presenterò a tempo debito».

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.