Un insegnante di La Salle muore precipitando in un dirupo mentre era impegnato in una battuta di caccia sul Monte Bianco

redazione 12vda.it
Marco Luksch (foto da 'Facebook')

Marco Luksch, insegnante 57enne, residente a La Salle, è morto nel primo pomeriggio di giovedì 2 novembre, mentre era impegnato in una battuta di caccia ad Entrèves. Luksch, dopo aver abbattuto un camoscio, stava cercando di recuperarlo, ma è precipitato in un dirupo nella zona dei paravalanghe, sopra il campo sportivo, verso il Mont de La Saxe, ed è deceduto sul colpo: la salma è stata recuperata dagli operatori del "Soccorso alpino" valdostano intervenuti con l'elicottero insieme ai colleghi della Guardia di Finanza.

Originario di Torino, Marco Luksch abitava da quasi trent'anni in Valle d'Aosta: dopo aver insegnato educazione fisica in diverse scuole, era stato trasferito all'Ufficio supporto all'autonomia scolastica della Sovrintendenza agli studi e, nel settembre 2012 era tornato ad insegnare presso l'Istituzione scolastica "Valdigne Mont Blanc" di Morgex per poi passare, l'anno successivo, alla "Maria Ida Viglino" a Villeneuve.
Marco Luksch lascia la moglie Raffaella Bertholier ed il figlio Umberto otto anni che, a valle, lo stavano seguendo, osservandolo con un binocolo. I funerali si sono tenuti a La Salle nel pomeriggio di domenica 5 novembre: «difficile stasera andare a dormire senza avere il cuore e gli occhi gonfi - ha scritto, su "Facebook", la consigliera regionale Chantal Certan, dedicando a Luksch un canto religioso - qual è la vita? Marco non c'è più, ma rimarrà di lui tutto ciò che ci ha dato, il suo sorriso, la sua gioia, il suo insegnamento, la sua amicizia, il suo piccolo...».

Ultimo aggiornamento: 
Domenica 5 Novembre '17, h.19.00

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.