Individuati, dopo dieci ore di riunione, i sei professionisti che scriveranno il Piano di ristrutturazione del Casinò: torna Paolo Giovannini

redazione 12vda.it
Albert Chatrian con Giulio Di Matteo

«Saranno 25 giorni #capitali #pianodiristrutturazione! Il piano dovrà essere scientifico per eliminare le storture che la politica ha creato in questi anni e reperire le misure al rilancio dell'azienda che non può che passare attraverso l'incremento degli ingressi! #trasparenza #idee #noprivilegi! #tantapartecipazione!». Non risparmia gli hashtag Albert Chatrian, assessore regionale al bilancio e finanze che, nella giornata di sabato 15 aprile su "Facebook" ha reso noto che la "Casinò de la Vallée SpA" ha individuato sei figure necessarie ricercate nell'avviso pubblicato lo scorso 3 aprile per la realizzazione del Piano industriale di ristrutturazione e rilancio della partecipata regionale, che dovrà essere presentato entro il prossimo 10 maggio.

I professionisti del "settore giochi" sono l'ingegnere Francesco Marino e l'aostano Paolo Giovannini, 72 anni, attuale direttore operativo con contratto in scadenza del Casinò di Sanremo, marito della vice sindaco di Aosta, Antonella Marcoz, il quale lasciando l'incarico nella cittadina ligure tornerà a Saint-Vincent dopo aver diretto, per la società "Sitav", la Casa da Gioco valdostana negli anni '80 ed essere stato coinvolto nello scandalo che lo aveva costretto alla latitanza in Svizzera.

Il professionista scelto per il settore alberghiero e congressuale è Daniele Botta, già direttore operativo del "Molino Stucky Hilton Venice", hotel a cinque stelle della prestigiosa catena alberghiera statunitense, mentre il "commercialista con esperienza in ristrutturazione debito e piani industriali" è Massimo De Dominicis, fondatore dello studio "D&S De Dominicis e soci - Studio associato commerciale e tributario" di Milano specializzato, tra l'altro nella gestione di "situazioni patologiche che talvolta possono compromettere l'ordinaria operatività aziendale, richiedendo interventi di ristrutturazione finanziaria e societaria".

Per quanto riguarda "l'avvocato giuslavorista esperto in procedure di ristrutturazione", l'incarico è andato a Vittorio Provera, dello studio "Trifirò e partners" di Milano, specializzato "nell'assistenza giudiziale avanti le Corti Territoriali alla Corte di Cassazione, nonché in procedure arbitrali nell'ambito del diritto commerciale civile, bancario, assicurativo e contenzioso lavoro". Il professionista che si occuperà del ruolo di "advisor legale per il Piano di ristrutturazione" è l'avvocato Silvio Tersilla, dello studio "Gianni Origoni Grippo Cappelli partners" di Roma, esperto nel settore della "crisi di impresa avendo assistito sia creditori sia debitori nei processi di ristrutturazione, occupandosi di preparare o acquisire attività mediante concordati preventivi, piani di risanamento e concordati fallimentari".

L'analisi dei curriculum presentati alla "Casinò de la Vallée", che complessivamente sono stati circa una trentina, ha richiesto quasi dieci ore di tempo (il verbale della riunione è stato chiuso alle ore 23.49 di venerdì 14 aprile, dopo essere iniziato poco dopo le ore 14), mentre nessuna proposta è arrivata per il secondo avviso, nel quale si ricercava "un professionista, società o associazione di professionisti" per "l'analisi dei processi aziendali e definizione di piani di sviluppo organizzativo e del personale, con esperienza pregressa maturata nello specifico settore dei giochi da Casinò" ed è quindi probabile che l'avviso verrà ripubblicato.

Ultimo aggiornamento: 
Sabato 15 Aprile '17, h.19.55

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.