Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Record di partecipazione per i sette appuntamenti della "Giornata del socio" della "Bcc valdostana": nel 2014 superate le novemila adesioni

redazione 12vda.it
Un momento della 'Giornata del socio 2014' della 'Bcc valdostana'

Sono stati 1.350 i soci della "Banca di credito cooperativo valdostana" che hanno preso parte, domenica 30 novembre, alla tradizionale "Giornata del Socio" che quest'anno si è svolta contemporaneamente al "Mont Blanc hôtel village" di La Salle, all'"Étoile du Nord" di Sarre, all'"Hostellerie du Cheval Blanc" di Aosta, al "Parc hôtel Billia" di Saint-Vincent, all'"Hôtel Napoléon" di Monjovet ed a "Les Caves" di Donnas.
«Per il secondo anno consecutivo, la "Giornata del Socio" non è più stata abbinata con l'assemblea ordinaria o straordinaria - ha spiegato Marco Linty, presidente della "Bcc valdostana" - si è voluto decentrare la festa in sei località diverse presso ristoranti membri della compagine sociale, consentendo così una più ampia partecipazione dei soci di tutta la Valle. Il cambiamento è stato anche voluto con lo scopo di creare occupazione nei settori della ristorazione e alberghiero, in un periodo dell'anno generalmente tranquillo, favorendo così l'economia locale».
La formula piace ed è stata così riproposta dopo il successo riscosso nel 2013 con una grande partecipazione che ha fatto registrare un nuovo record di presenze: «si è trattato di una partecipazione significativa che, al di là della aumentata dislocazione territoriale - ha aggiunto Maurizio Barnabé, direttore generale della banca - ha dimostrato ancora una volta l'attaccamento dei soci all'Istituto di Credito cooperativo ed allo stesso tempo premia l'impegno e gli sforzi della struttura nei confronti della base sociale, oggi cresciuta ad oltre novemila unità, con lo sviluppo di un catalogo prodotti bancari ed extrabancari di soddisfazione tanto nel credito che nella gestione dei risparmi di famiglie e imprese».

timeline