Al "Corrado Gex" gli inglesi della "Cello Aviation" hanno provato partenze e decolli del loro aereo vip: in futuro possibili voli charter

redazione 12vda.it

Si è concluso venerdì 16 giugno, il "test flight" all'aeroporto "Corrado Gex" di Saint-Christophe, dell'aereo "British Aerospace BAe 146-200", uno dei due utilizzati della compagnia inglese "Cello Aviation" di Birmingham: il lussoso "G-RAJJ", con una capienza di 46 posti "vip", che dimezzano la portata standard, è atterrato alle ore 17.30 di giovedì 15, arrivando da "Torino Caselle", per poi ripartire alle ore 12.30 di venerdì 16, dove, dopo una tappa all'aeroporto torinese, è rientrato nell'hub di residenza.
Per la società "Avda", gestore dell'aeroporto valdostano, il test "è il risultato del lavoro per mettere in contatto tour operator ed agenzie viaggi con i vettori aerei interessati allo scalo valdostano affinché si possano attivare anche voli anche nazionali e su tratte a corto raggio quali la Calabria, la Sardegna e Roma".

Il "BAe 146" della "Cello Aviation", noto anche con il nome di "Jumbolino", per i suoi quattro motori, analoghi a quelli del "Boing 747", è entrato in servizio del giugno 1988 e viene "utilizzato regolarmente da squadre sportive, musicisti e capi di Stato" ed impiegato nelle tratte medio-brevi: «è quindi ottimale per i voli da e per l'Inghilterra e Paesi scandinavi sull'aeroporto della Valle d'Aosta - ha sottolineato Germano Paolo, presidente del Consiglio di Amministrazione di "Avda" - quello di oggi è stato un evento tecnico per testare le dotazioni aeronautiche del nostro aeroporto e per questo ci siamo avvalsi di una compagnia inglese particolarmente seria nel suo settore. Ci auguriamo di poter attivare voli charter per i mercati di particolare interesse per la Valle d'Aosta come Inghilterra e Scandinavia. Per "Avda" l'obiettivo principale è quello di cercare di venire incontro alle esigenze del territorio, per aiutare lo sviluppo economico e turistico delle imprese valdostane».

Diversi gli amministratori pubblici che hanno partecipato all'evento, salendo sul lussuoso aereo per un "vin d'honneur" rimasto a terra sulla pista del "Corrado Gex", tra cui gli gli assessori regionali Claudio Restano e Laurent Viérin, i sindaci di Saint-Christophe e Quart, Paolo Cheney e Jean Barocco ed il vice sindaco di Aosta Antonella Marcoz: «nel corso degli ultimi anni "Avda" ha ottenuto importanti riconoscimenti aeronautici che hanno premiato la professionalità del suo staff - ha aggiunto Paolo - e che hanno consentito ad "Enac" di certificare, in aggiunta ai titoli aeronautici già conseguiti, il gestore dello scalo valdostano come "Air navigation service provider". Nell'ambito di queste importanti certificazioni, la società può fornire sevizi di gestione del traffico aviatorio nel proprio spazio aereo di competenza, fornire bollettini meteo aeronautici e gestire apparati di radioassistenza».

Il "BAe 146" è noto per la sua silenziosità, tanto da essere soprannominato "whisper jet - aereo sussurrante" ed è stato venduto, fino al termine della sua produzione, nel 2003, in quasi quattrocento esemplari: il problema dell'aereo è il consumo di carburante, dato che i motori "Honeywell LF 507-1F", da oltre tre tonnellate l'uno, consumano di più di un classico "airbus" da 190 posti.

Ultimo aggiornamento: 
Venerdì 16 Giugno '17, h.15.55

Commenti

Commento: 
Delle due dipendenti licenziate che da sei mesi aspettano il pagamento del TFR + dieci mesi di stipendi regressi nessuna parola! Vergogna.

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.