Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Luigi Vesan nominato nuovo capogruppo in Consiglio Valle al posto di Luciano Mossa: «alternarsi per restare liberi»

redazione 12vda.it
Luigi Vesan e Luciano Mossa

"Come avviene in tutti i gruppi di eletti del "Movimento Cinque Stelle" a livello locale e nazionale, anche in Valle d'Aosta vige la buona pratica del ricambio nelle cariche di responsabilità". Con queste parole, gli eletti "grillini" in Consiglio Valle comunicano, in una nota, il passaggio dell'incarico di capogruppo da Luciano Mossa (il più eletto della lista, con 902 preferenze) a Luigi Vesan (secondo classificato con 738 voti), che era vice capogruppo ed è segretario dell'Assemblea consiliare. Il ruolo di vice capogruppo passa quindi a Maria Luisa Russo (451 preferenza). La quarta consigliera regionale del "Movimento Cinque Stelle", eletta grazie al meccanismo dei resti è Manuela Nasso (417 voti)

«Questi 15 mesi di attività - afferma Mossa - sono stati per me importanti e ricchi di esperienze che mi hanno insegnato molto. Considero il passaggio di consegne un atto di libertà, un esercizio di distanza delle logiche del potere che ritengo utile per tutti. Passo dunque volentieri la mano a Luigi Vesan, che sono certo farà un ottimo lavoro di coordinamento a servizio del gruppo».
«Ringrazio Luciano - dichiara Vesan - per il lavoro svolto in questi mesi: si è assunto l'onere di condurci in una prima fase in cui il nostro gruppo, all'esordio in Consiglio, scontava un po' d'inesperienza. Continueremo nel nostro lavoro e sarà mio compito principale favorire l'attività nei confronti delle nostre "Cinque Stelle": acqua pubblica, ambiente, trasporti, sviluppo e connettività».

"La pratica della rotazione delle cariche - aggiungono i quattro consiglieri "pentastellati" - assieme a quella dei due mandati elettorali e della restituzione di parte dello stipendio, sono azioni messe in atto da tutti gli eletti del "Movimento Cinque Stelle" e garantiscono un forte grado di motivazione, passione e consapevolezza del ruolo di servizio che i portavoce devono avere verso i propri elettori. Ben oltre le facili ironie che molto spesso esprimono i detrattori del "M5S", questo atteggiamento di libertà e distanza dal potere riceve l'apprezzamento di molti cittadini".