Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Nelle piscine di Aosta, Pré-St-Didier e Verrès corsi di nuoto più brevi e più costosi rispetto all'appalto pubblico: i Carabinieri denunciano per frode quattro persone

redazione 12vda.it
Le locandine dei corsi di nuoto all'ingresso della piscina di Aosta

I responsabili della cooperativa "Regisport" di Aosta e delle associazioni sportive "Natatio omnibus" ed "Aosta nuoto" sono indagati dagli agenti del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Aosta per il reato di frode nelle pubbliche forniture in concorso: "a termine di un'indagine volta al contrasto dei reati contro la Pubblica amministrazione - spiegano i Militari dell'Arma - iniziata nello scorso mese di settembre, sono stati denunciati in stato di libertà quattro persone residenti in Valle d'Aosta" che sono Nicola Abbrescia, 57 anni, di Saint-Christophe, ristoratore e sommelier, presidente del Consiglio di amministrazione della "Regisport", Gianluca Fea, 42 anni, di Aosta, vice presidente della cooperativa, dirigente della struttura che si occupa di edilizia residenziale dell'Assessorato regionale alle opere pubbliche, territorio ed edilizia residenziale pubblica (già segretario comunale a Gignod, Verrayes, Saint-Denis, Charvensod ed Arvier, dal 2000 a 2005 consigliere comunale ad Aosta e dal 2005 al 2008 consigliere della "Aps", la società "inhouse" del Comune di Aosta), suo fratello Maurizio Maria Fea, 48 anni, architetto di Aosta, legale rappresentante della "Natatio omnibus", e Pamela Sorbara, 42 anni, commerciante di Aosta, presidente dell'associazione "Aosta nuoto".
L'avvocato di quest'ultima, Laura Marozzo, precisa però che "con riferimento alla notizia di asserita frode nell'esecuzione del contratto, rileva di aver appreso della notizia solo dalla stampa locale, non avendo allo stato ancora nulla ricevuto dalle competenti Autorità. Si dichiara sin d'ora estranea ai fatti descritti dai mass-media e riserva una compiuta difesa nelle più opportune sedi giudiziarie, confidando nella corretta Amministrazione della giustizia".

"Corsi a prezzi maggiorati e di durata inferiore". "In particolare - precisano gli inquirenti - i responsabili della società aggiudicataria dell'appalto della Regione per la gestione delle piscine regionali di Aosta, Verres e Prè-Saint-Didier, per il periodo dal 1° settembre 2017 al 1° settembre 2027, gestione indicata quale "pubblico servizio", omettevano di organizzare corsi natatori specificatamente previsti da capitolato in capo alla società aggiudicataria dell'appalto, demandandoli alle società sportive utilizzatrici degli spazi acqua delle piscine regionali e di controllare, funzione prevista da capitolato in capo alla società aggiudicataria dell'appalto, che le predette società sportive si attenessero agli standard dei servizi e delle tariffe previsti dall'Amministrazione regionale. Nello specifico, venivano organizzati corsi natatori e di ginnastica in acqua a prezzi maggiorati e di durata inferiore rispetto a quelli indicati nel capitolato regionale, procurando un indebito guadagno alle società sportive con conseguente pregiudizio economico per gli utenti".

Cosa prevede il capitolato d'appalto. Il capitolato prevede, all'articolo 5, che "il concessionario è tenuto ad organizzare, nei limiti definiti con le norme del presente capitolato, le attività e i servizi minimi" previsti, vale a dire, ad esempio, ad Aosta, "nuoto libero, scuola di nuoto, preparazione agonistica, corsi di nuoto per adulti, corsi di nuoto scolastici, corsi di nuoto per disabili, corsi di nuoto per bebè, corsi di ginnastica in acqua, solarium esterno per i mesi da giugno ad agosto, sauna e bagno turco" a cui si aggiunge il servizio di bar che "nelle piscine di Pré-Saint-Didier e Verrès può eventualmente essere reso con apparecchi distributori automatici di bevande calde e fredde nonché di alimenti".
Nel capitolato d'appalto, all'articolo 7, si legge che il biglietto di ingresso in piscina, valido per tre ore, costa 5,50 euro per gli adulti e 3,50 per i bambini. Per quanto riguarda i costi dei corsi, il capitolato prevede, ad esempio, una tariffa mensile di 36 euro per la "scuola nuoto", per un'ora di lezione, di 57 euro per dieci lezioni da un'ora di "corsi di nuoto collettivi per adulti" (5,7 euro a lezione), e di settanta euro per dieci lezioni di "corsi di ginnastica in acqua" (sette euro a lezione), sempre per la durata di un'ora.

I prezzi applicati dalle due associazioni sportive. Nelle locandine della "Natatio omnibus" si legge che le lezioni dei corsi dei bimbi più piccoli durano mezz'ora, mentre tutte le altre durano tre quarti d'ora: solo i corsi per "esordienti" (due giorni su quattro), "senior", "junior", per la "pre agonistica" e "sincro" durano invece un'ora.
Per gli adulti vengono richiesti ottanta euro per dodici lezioni (6,6 euro a lezione), 145 per 24 lezioni (6,04 euro a lezione) e 210 euro per 36 lezioni (5,83 euro a lezione), mentre la lezione individuale di 45 minuti costa 25 euro: in tutti i casi bisogna aggiungere dieci euro di "quota associativa".
Sul sito della "Aosta nuoto" si legge che l'associazione sportiva ha "impostato i corsi della durata di 45 minuti": otto lezioni costano novanta euro (11,25 euro a lezione), sedici lezioni costano 160 euro (dieci euro a lezione) e 32 lezioni 280 euro (8,75 euro a lezione) a cui vanno aggiunti, anche in questo caso, i dieci euro di "quota associativa", che prevedono, in questo caso, una cuffia in omaggio.
La cooperativa "Regisport", che dà lavoro a ventotto persone, aveva già gestito dal luglio 2008 al giugno 2017 gli impianti sportivo-natatori di Aosta, Pré-Saint-Didier e Verrès, ottenendo prima una proroga dei contratti e poi, il 25 agosto 2017, si è vista assegnare nuovamente l'appalto decennale fino al 31 agosto 2028, grazie ad un ribasso del 6,78 per cento sulla base d'asta di 7.101.000 euro, per un corrispettivo netto totale di 5.447.110,83 euro.

timeline

podcast "listening"