Oltre dodici milioni di euro per il bilancio 2018 del Consiglio Valle: aumento di oltre il 15 per cento per pagare le liquidazioni ai consiglieri regionali

comunicato stampa
Andrea Rosset, presidente del Consiglio Valle

Nella seduta consiliare del 22 novembre, con venticinque voti a favore (Union Valdôtaine, Union Valdôtaine Progressiste, Partito Democratico, "Edelweiss Popolare Autonomista Valdostano", "Area Civica - Stella Alpina - Pour notre Vallée"), sette astensioni (Alpe, "Movimento 5 stelle", Gruppo misto) ed un voto contrario (consigliere Alberto Bertin), è stato approvato il bilancio di previsione del Consiglio Valle per il triennio 2018-2020 e contestualmente il "Piano degli indicatori e dei risultati attesi", ossia il sistema che consente di confrontare tra loro i bilanci delle diverse amministrazioni.

Oltre dodici milioni di euro nel bilancio del Consiglio Valle. Il documento contabile dell'Assemblea legislativa si attesta per l'anno 2018 sul valore di dodici milioni e 583mila euro, di cui nove milioni 999mila e 600 euro per entrate e spese effettive, due milioni 283mila e 400 euro per partite di giro e 300mila euro quale avanzo di amministrazione presunto da restituire all'Amministrazione regionale. Per il 2019 e il 2020, il bilancio prevede per ciascun esercizio la somma di dieci milioni 723mila euro comprese le partite di giro e la cifra di otto milioni 729mila e 600 euro per entrate e spese effettive.

Bilancio che aumenta per pagare le liquidazioni ai consiglieri regionali. Il documento è stato illustrato dal presidente dell'Assemblea legislativa, Andrea Rosset, che ha specificato: «Le entrate effettive del 2018 sono previste per un valore complessivo di nove milioni 999mila e 600 euro. Considerato che nel 2018 terminerà la quattordicesima legislatura, le entrate registrano un aumento del 15,44 per cento rispetto all'anno precedente, di modo da poter permettere l'erogazione delle indennità di fine mandato ai Consiglieri regionali non rieletti e dei relativi oneri. Tra le entrate si segnala l’incidenza dell’assegnazione a carico del bilancio regionale, ammontante a nove milioni 800mila euro, che rappresenta il 98 per cento».

Le spese effettive per il 2018 (nove milioni 999mila e 600 euro) includono anche le previsioni per la copertura dei costi dell’Ufficio del Difensore civico, per la gestione del "Co.Re.Com." Valle d'Aosta, per il programma della Consulta regionale per le pari opportunità e per il finanziamento all’associazione degli ex consiglieri. I costi per gli organi istituzionali, che comprendono tutte le spese riguardanti l'amministrazione, il funzionamento e il supporto agli organi politici del Consiglio, rappresentano il 77,75 per cento del bilancio.
La gestione economica, finanziaria, programmazione e provveditorato che comprende tutte le spese inerenti l'amministrazione ed il funzionamento degli uffici ammontano all'8,81 per cento. Le spese per i sistemi informativi rappresentano l'11,59 per cento del bilancio. Le spese per le risorse umane, che comprendono esclusivamente le spese per formazione e trasferte in quanto il costo del personale del Consiglio è in capo al bilancio regionale, ammontano allo 0,45 per cento. La percentuale residuale è rappresentata dai fondi di riserva.

Il consigliere del gruppo misto Alberto Bertin ha chiesto se è stata risolta la questione dell'accessibilità all'Ufficio del Difensore civico: «sono diciotto anni che il Consiglio affitta degli uffici non accessibili e dal prossimo anno saremo addirittura in violazione di una legge approvata da quest'Aula che prevede che tutte le locazioni siano tali. Ma la questione, dopo quasi un ventennio, non è stata ancora risolta. Una vergogna e, anche per questo, voterò contro».
Il presidente del Consiglio, Andrea Rosset, ha risposto che «era stata trovata una soluzione, ma da un sopralluogo nella sede della "Deval" il locale è risultato troppo piccolo per ospitare gli uffici del Difensore civico. Ho attivato un ulteriore incontro per verificare altre possibilità. Sottolineo, inoltre, che il Difensore civico è sempre disponibile a incontrare i cittadini in altra sede».

Commenta..

Scrivi qui sopra il tuo commento alla notizia.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il commento non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine

Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.